Mercoledì, 21 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Domani torna l'ora legale: lancette avanti. Benefici e risparmi, tutto quello che c'è da sapere
ALLE 2 DI NOTTE

Domani torna l'ora legale: lancette avanti. Benefici e risparmi, tutto quello che c'è da sapere

ROMA. Bisognerà aspettare le 2 di notte per veder scattare l'ora X... anzi, legale.

Spostate le lancette un'ora avanti, di riflesso si dormirà di meno, ma da domani e fino a sabato 28 ottobre, si potrà godere di un'ora di luce in più ogni giorno.

Se per i pc e gli smartphone il cambio di orario avverrà automaticamente - saranno contenti gli smemorati - per orologi e altri dispositivi servirà ricordarsi di sistemare le lancette.

Giornate più lunghe, ore di sole fino a tardo pomeriggio, tramonti posticipati.

Un modo anche per risparmiare energia elettrica che, di questi tempi, è pure cosa gradita.

Per questo, Terna - la società che gestisce la rete elettrica nazionale - stima un minor consumo di energia elettrica pari a circa 555 milioni di kilowattora, quantitativo corrispondente al fabbisogno medio annuo di circa 200 mila famiglie.

La stima del risparmio economico per il sistema relativo al minor consumo elettrico nel periodo di ora legale per il 2017 è pari a 104 milioni di euro, spiega Terna in una nota.

L'ora legale inizierà in tutti i paesi dell'Unione europea e in Svizzera.

Ma non è tutto rose e fiori. Alcuni studi, infatti, hanno individuato nel cambio d'orario la causa di infarti e ictus che, per effetto di questo spostamento delle lancette, potrebbero aumentare.

''L'inizio dell'ora legale - scrivono i ricercatori de Karolinska Institut di Stoccolma - sono come un enorme esperimento naturale. In particolare noi abbiamo notato un aumento del 4% degli attacchi cardiaci nella settimana successiva all'introduzione''.

Ecco che gli esperti hanno anche individuato la dieta giusta per sopravvivere a tanto cambiamento: "Più pesce nel piatto", dicono.

Sì, perchè aiuta a contrastare l’effetto 'jet-leg' legato all’imminente cambio dell’ora. Un suggerimento questo che arriva da Federcoopesca-Confcooperative e che indica il menu più adatto per adeguarsi ai nuovi ritmi sonno-veglia. Alimenti ricchi di triptofano, insomma, in grado di stimolare la serotonina e stare più sereni.

Due italiani su tre, infatti, si stancano di più e dormono di meno al passaggio all’ora legale e per rimettersi in forma, indica la Federcoopesca, nell’85% dei casi optano per metodi naturali. Via libera a tanti prodotti ittici più ricchi di triptofano ci sono il polpo, le acciughe, le uova di pesce, il pesce spada, le vongole, lo sgombro, il merluzzo e i calamari.

Anche la vitamina D contenuta nei pesci, molluschi e crostacei è un toccasana per prevenire l’insonnia.

L'ora legale porta con sè anche diversi benefici: la possibilità di avere più ore di luce nel pomeriggio, ad esempio, aiuta a combattere l'obesità infantile, mentre una ricerca pubblicata sul Journal of Safety Research ha trovato che la luce naturale serale diminuisce il rischio di incidenti stradali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X