Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Natale a tavola, contro l'inquinamento ecco i cibi da bandire
AMBIENTE

Natale a tavola, contro l'inquinamento ecco i cibi da bandire

ROMA. Coldiretti traccia le linee guida per un Natale all'insegna dell'ecosostenibilità. Dunque, no a salmone, mirtilli, melograno, melone e asparagi mentre sono ben accetti kiwi, mele, pere, uva, arance e clementine.

L'invito è quello di consumare consumare cibi locali, e non prodotti la cui importazione richiede viaggi inquinanti oltre che lunghi e costosi.

La Coldiretti insomma stila una vera e propria "black list" dei cibi da bandire dalla tavola natalizia. E' stata presentata in occasione della Conferenza delle Nazioni Unite sul clima.

I cibi da evitare dunque sono:

Salmone dall’Alaska
Noci dalla California
More dal Messico
Asparagi dal Perù
Melone dal Guadalupe
Melograni dalla Spagna
Fagiolini dall’Egitto

Il trasporto di questi alimenti infatti comporta emissioni di anidride carbonica e consumo di petrolio. L'ideale sarebbe optare per prodotti locali di stagione, preferibilmente a chilometro zero.

Spazio dunque a frutti come cachi, fichi d’India, mele limoncelle e pere madernasse, che, sottolinea Coldiretti, “valorizzano le tradizioni del territorio e garantiscono un sicuro successo a prezzi contenuti, rimandando alla giusta stagione il consumo di ciliegie, anguria, asparagi o fagiolini”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X