Giovedì, 03 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Più abbandoni ma meno adozioni, il gattile di Palermo è in difficoltà
ANIMALI

Più abbandoni ma meno adozioni, il gattile di Palermo è in difficoltà

di
Da metà settembre diciassette mici sono stati presi in cura. La struttura, però, cerca volontari e cibo e questo sabato scende in piazza per sensibilizzare i cittadini

PALERMO.  Il Gattile Ediga di Palermo è in difficoltà: aumentano gli abbandoni, ma diminuiscono i fondi a disposizione. All'indomani dell'estate, la struttura fa un bilancio: «Purtroppo è stata una stagione estiva disastrosa - racconta Franco Lannino, tesoriere del Gattile Ediga - Siamo stati letteralmente assediati dagli abbandoni. Spesso, infatti, davanti al cancello lasciavano intere cucciolate. Sale a 50, per esempio,l'attuale numero di gatti piccoli». In calo anche le adozioni. A Palermo, solo due mici hanno trovato una casa. Per fortuna, a partire dalla metà di settembre le cose sono cambiate: 17 gatti hanno finalmente trovato una famiglia.

Due di loro, in particolare, avevano perso la vista e sono stati adottati a Verona. «Nonostante la difficile estate - prosegue il tesoriere del Rifugio del gatto Ediga Pola Narzisi - nel mese di agosto abbiamo avuto un buon riscontro da tutte le persone che ci sostengono, che non hanno mai abbandonato gli oltre 200 mici del Gattile Ediga, portando loro cibo e viveri. Tuttavia, abbiamo bisogno di volontari. Almomento siamo in dieci a prenderci cura dei nostri amici a 4 zampe.Basta anche che qualcuno venga a giocare con loro. Purtroppo siamo in pochi e vorremmo che ricevessero tutto l'affetto necessario anche attraverso il gioco».

Per entrare a far parte del mondo Ediga è necessario essere maggiorenni, volere bene ai gatti ed essere disposti a donare almeno un giorno della settimana ai mici. «A breve - continua Lannino - abbiamo intenzione di fare una campagna per cercare ulteriori volontari. Per candidarsi, basta visitare la pagina Facebook Ediga- Gattile di Palermo, oppure inviare un'e-mail all'indirizzo gattileediga@libero. it. Sempre in prima linea per il bene dei gatti in difficoltà, i volontari di Ediga non si arrendono ai problemi e hanno deciso di diventare ancora più social, creando un profilo Instagram e cinguettando su Twitter.

Dopo il restyling estivo, inoltre, il Gattile ha potenziato l'impianto idrico, che adesso raggiunge tuttele stanze della struttura: L'Aispa, l'Anglo-Italian Society for the protection of Animals,inoltre, ci ha promesso che farà un'altra donazione l'anno prossimo e sosterrà con altri progetti la ristrutturazione e la riqualificazione del Gattile. Purtroppo, siamo un po’ in emergenza: il conto corrente è quasi in rosso e pendiamo dalle labbra dei sostenitori per dar da mangiare ai gatti, così da arrivare più serenamente al mese dicembre». Per dare un futuro migliore agli oltre 250 mici ospitati, i volontari del Rifugio del gatto Ediga Pola Narzisi tornano nuovamente in piazza per chiedere aiuto a tutti. L'appuntamento è per questo sabato in via Cavour, a Palermo, dalle ore 10 alle 18: «Chiediamo l'aiuto e il sostegno di tutti - conclude Franco Lannino - dai simpatizzanti agli animalisti, ma ci rivolgiamo anche alle associazioni, ai privati cittadini e ai negozi di cibo per animali, che hanno a cuore le sorti dei mici del rifugio. Quindi, aspettiamo tutti sabato, all'ingresso della Feltrinelli. Èpossibile donare quello che si vuole: cibo, bocconcini, ma anche farmaci, coperte, vestiti non utilizzati, cuccette, sacchi per la spazzatura, candeggina, scope, secchi e giornali. In questa occasione,inoltre, troverete tantissimi gadget e avrete la possibilità di tesserarvi al Gattile».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X