Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Si fa presto a dire... droni: regolamento Enac ne disciplina l'uso
IL FENOMENO

Si fa presto a dire... droni: regolamento Enac ne disciplina l'uso

ROMA. Si fa presto a dire... droni. Entra in vigore un regolamento Enac che disciplina l'utilizzo di questi nuovi arnesi, ormai abbastanza di moda, e ne indica il modello più adatto da utilizzare.

Riprese per il cinema, per il giornalismo, dall’agricoltura alle gare di velocità, i droni stanno sempre più prendendo campo diventando una vera e propria mania anche per tutti i futuri sposi che non rinunciano a qualche ripresa ad effetto in più del loro giorno più bello.

Gli esperti sono sicuri i droni avranno, nei prossimi anni, un impatto economico simile a quello di Internet negli anni Novanta cambiando addirittura le nostre vite, così come successo con gli smartphone. La Nasa addirittura è convinta che si arriverà a possedere ciascuno un personal drone, un vero e proprio assistente personale insomma.

Il nuovo regolamento Enac chiarisce dove e come si può volare con i droni. L'altezza è fino a 70 metri per 200 di distanza, mai sopra la testa delle persone. Ecco che risulta necessario chiarire che uso se ne vuole fare del drone. Se professionale, infatti. serve conseguire una patente. Ma i droni possono essere usati anche per scopi amatoriali.

Drone altro non significa che fuco, ossia il maschio dell’ape. Altri sinonimi sono multirotore, quadricottero e Apr (o Sapr), che sta per «Aeromobile a pilotaggio remoto».

L'Enac riconosce 100 scuole in Italia più la prima via web creata da Elite Consulting. Con una decina di ore di volo si imparano i rudimenti e si può passare a modelli più grandi e sofisticati, dotati di Gps e di uno schermo su cui seguire i movimenti in diretta.

Non essendo dei giocattoli, i droni amatoriali oggi sono molto simili a quelli professionali.

«I droni professionali si contano nell’ordine delle centinaia, mentre i droni modello e i droni giocattolo sono decine di migliaia» spiega Luciano Castro, presidente di Roma Drone Expo&Show.

Gli Apr sono utilizzati nel cinema e in agricoltura, dalla Protezione Civile e per le riprese sportive (la Sampdoria è la stata prima società di calcio a impiegarli negli allenamenti).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X