Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Una fashionista alla Casa Bianca: Malia Obama nuova icona di stile
IL PERSONAGGIO

Una fashionista alla Casa Bianca: Malia Obama nuova icona di stile

NEW YORK. Sulle orme della mamma: per le giovanissime americane, Malia Obama è la nuova icona di stile.

Quello che sceglie di mettersi addosso, come l'abitino stampato coi girasoli di Alice e Olivia allo sbarco a Londra dall'Air Force One, registra subito il tutto esaurito. E quando, qualche mese fa, la First Daughter è finita sulla pagina instagram di Pro Era indossando una t-shirt extralarge col marchio del gruppo rap di Brooklyn, l'industria della moda è andata in fibrillazione: vestendosi come come una vera teen-ager, Malia
Obama fa trend.

Quella t-shirt comparsa chissà come sui social media e immediatamente popolarissima con oltre seimila «mi piace» ha aperto gli occhi: la «it girl» Malia (e forse anche la sorellina minore Sasha che a Milano in giugno ha fatto shopping in jeans bianco coi tagli) non è il modello di bon ton (almeno in fatto di moda), abbigliata in composti abitini J.Crew, Tory Birch o Kate Spade per le occasioni ufficiali orchestrate dalla Casa Bianca. Dopo otto anni passati in perfetta compostezza sotto i riflettori dei media, la primogenita di Barack e Michelle si è rivelata una ragazza sicura di sè e anche un po' ribelle, una che in fatto di moda occasionalmente si assume i rischi con cui da tempo è associata sua madre.

Lo scorso ottobre sia lei che la sorella sono state nominate nella lista delle 25 più influenti teen-ager di Time magazine assieme alle star del reality Kylie e Kendall Jenner.  

«Sarà interessante vedere come il suo simile si evolverà una volta che il padre lascerà la Casa Bianca e lei andrà al college», ha commentato il New York times che ha dedicato a Malia «icona di stile» un lungo servizio unendosi a quelli che da tempo dedicano alla diciassettenne inquilina della Casa Bianca siti di moda come InStyle, Harper's Bazaar e il popolare blog di Tumblr «Malia Obama is Gorgeous».

Non guasta, nel futuro di Malia come icona di stile, il fatto che la First Daughter, atletica e longilinea, sfoggi un'altezza di un metro e ottanta. Il profilo della figlia di Obama, che a giugno, a sorpresa, ha fatto shopping a Corso Como 10, il concept store di Carla Sozzani a Milano, è stato ovviamente rialzato dal suo stage estivo sul set di 'Girls', la serie trasmessa da Hbo (Mtv in Italia) che segue le vicende di quattro amiche, poco più che ventenni, che stanno cercando di costruirsi una vita dopo essersi trasferite a New York.

Una sorta di 'Sex and the City', molto più contemporanea e in chiave Millennial, in cui la figlia del presidente degli Stati Uniti ha lavorato a stretto contatto con Lena Dunham, autrice e tra le protagoniste della stessa serie.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X