Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Online la prima mappa digitale dei fondali oceanici
GEOSCIENZE

Online la prima mappa digitale dei fondali oceanici

L'ha realizzata la Scuola di Geoscienze dell'Università di Sydney che ha messo a disposizione della comunità scientifica internazionale la prima nuova mappa del fondo degli oceani degli ultimi 40 anni.

ROMA. È online la prima mappa digitale dei fondali oceanici. L'ha realizzata la Scuola di Geoscienze dell'Università di Sydney che ha messo a disposizione della comunità scientifica internazionale la prima nuova mappa del fondo degli oceani degli ultimi 40 anni. La più recente risaliva agli anni '70.

La mappa (http://portal.gplates.org/cesium/?view=seabed) è stata presentata sull'ultimo numero della rivista scientifica Geology. Il lavoro aiuterà gli scienziati a capire meglio la risposta degli oceani ai cambiamenti ambientali e inoltre rivela che i bacini profondi sono molto più complessi di quanto finora ritenuto.

"Per capire i cambiamenti ambientali negli oceani - spiega in una nota Adriana Dutkiewicz, ricercatrice presso l'Università di Sydney - abbiamo bisogno di conoscere meglio ciò che a livello geologico si è preservato nei fondali marini". Questi, aggiunge, sono un "cimitero" di resti fossili di creature marine microscopiche chiamate fitoplancton. "La composizione di questi resti può aiutare a decifrare la risposta passata degli oceani ai cambiamenti climatici".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X