Sabato, 17 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Venerdì 17, perchè porta sfortuna? Storie di un'antica superstizione
DALLA BIBBIA AI FILOSOFI

Venerdì 17, perchè porta sfortuna? Storie di un'antica superstizione

di

ROMA. Oggi è venerdì 17. Davvero un brutto giorno per i superstiziosi che mal sopportano sia il 17, sia il venerdì. Specie se, in giorni come questi, si "incontrano".

Ma perchè il venerdì 17 è considerato un giorno sfortunato?

Pregiudizi, cultura popolare, superstizione individuale, o influenza collettiva: qualunque sia il motivo, il venerdì 17 è spesso considerato un giorno in cui sarebbe meglio stare un po' più attenti del solito a quello che ci potrebbe accadere.

C’è chi di venerdì 17 non vorrebbe nemmeno uscire di casa per andare a lavorare. Altri tentano di scacciare la negatività con amuleti e altri stratagemmi mentre c’è anche chi a questa data non presta particolare attenzione.

Il giorno venerdì 17 è ritenuto sfortunato in Italia e in altri paesi di origine greco-latina. L’origine di questo preconcetto si riconduce all’unione di due elementi estremamente negativi, ovvero il Venerdì Santo, giorno della morte di Gesù, e il numero 17; che come il 13 è considerato sfortunato anche nei paesi anglosassoni.

Ma cos’è successo di così negativamente eclatante nel corso dei secoli proprio di venerdì 17? Nell’Antica Grecia i seguaci di Pitagora disprezzavano il numero 17 perchè è un numero tra il 16 e il 18. Numeri che per loro rispecchiavano perfettamente la rappresentazione di quadrilateri 4x4 e 3x6.

Nel mondo religioso, invece, nell'Antico Testamento si narra che la data di inizio del diluvio universale sia proprio il 17 del secondo mese e che secondo la Bibbia il 17 sia lo stesso giorno in cui è morto Gesù.

Nell’Antica Roma, invece, sulle tombe era usanza scrivere “VIXI”, ovvero “ho vissuto”, “sono morto”. Nel Medioevo però - visto l'analfabetismo diffuso - questa iscrizione veniva confusa con il numero 17 che invece in numeri romani si scrive XVII.

A Napoli il 17 è sinonimo di disgrazia. Nel resto del mondo i numeri negativi sono altri. Nei paesi anglosassoni, infatti, il giorno sfortunato è venerdì 13, mentre in Spagna, Grecia e Sudamerica è il martedì 13.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X