Mercoledì, 20 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Niente "jat lag" per Fido e Micio, loro sanno sempre l'ora giusta
IL PARERE

Niente "jat lag" per Fido e Micio, loro sanno sempre l'ora giusta

Secondo i medici veterinari dell'Anmvi, Associazione Nazionale Medici e Veterinari Italiani, "il cambio dell'ora, sia che le lancette dell'orologio si spostino avanti o indietro, per i 'nostri cani e gatti' non rappresenta un grande problema"

ROMA. Fido e micio, i nostri amici a quattro zampe sanno sempre l'ora giusta e non soffrono il 'jet lag da ora legale' come, invece, molti dei loro padroni. Così, possibili stanchezza, irritabilità e malumore da 'mal di fuso', riconducibili al cambio dell'ora, non colpiscono i nostri animali domestici preferiti. Secondo i medici veterinari dell'Anmvi, Associazione Nazionale Medici e Veterinari Italiani, "il cambio dell'ora, sia che le lancette dell'orologio si spostino avanti o indietro, per i 'nostri cani e gatti' non rappresenta un grande problema". Fido e micio hanno, infatti, un orologio dentro di loro che si adegua all'ora legale, o solare, senza difficoltà e di conseguenza vi si adattano senza problemi.

Come spiega la dottoressa Sabrina Giussani, presidente Sisca, Società Italiana Scienze Comportamentali Animali "i cani e i gatti si regolano con l'intensità luminosa e con i rumori esterni, un'ora in più o in meno non ha, per questo, alcuna influenza sui nostri amici a quattro zampe, per loro il cambio dell'ora passa completamente inosservato, ovviamente 10 ore di differenza sarebbero diverse, ma in questo caso non esiste alcun 'jet lag'". Quindi i Medici Veterinari Italiani fanno una sola raccomandazione che prevede di "favorire la gradualità dell'adattamento alla sfasatura oraria, che può avere riflessi sui ritmi della loro attività fisica e sociale.

Per i cani in particolare, i bisogni fisiologici, qualora debbano essere accompagnati all'esterno, l'ora della pappa e la passeggiata, sono i momenti topici della loro giornata" e ribadiscono così che "anticiparli o ritardarli nello spazio di un'ora, non pregiudica il loro benessere, ciò che conta è accompagnarli al nuovo regime orario senza bruschi cambiamenti e senza trascurare eventuali 'impellenze' fuori orario, cosa che ogni buon proprietario sa di dover fare normalmente".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X