Lunedì, 24 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Mixare musica senza toccare la consolle? Ora si può
TECNOLOGIA

Mixare musica senza toccare la consolle? Ora si può

ROMA. Mixare musica con il solo movimento delle mani senza toccare la consolle. È una delle innovazioni che Hiris, tecnologia indossabile di nuova generazione, offre nel campo dell'entertainment e della musica. Già sperimentata agli MTV Digital Days 2014, la novità potrebbe “rivoluzionare” lo stile dei disc jockey, in particolare nei grandi eventi dal vivo. A sviluppare la tecnologia Hiris è Circle Garage, start up genovese incubata presso l'I3P del Politecnico di Torino, che recentemente ha lanciato una campagna di crowdfunding per acquisire le risorse necessarie a lanciare definitivamente il prodotto sul mercato.  Non è fantascienza bensì una delle innovazioni che la tecnologia Hiris offre nel campo dell'entertainment e della musica. Dietro a questo “nome in codice” (Human interactive reliable integrated system) si nasconde un computer indossabile che permette di ricevere feedback tattili e, grazie ad applicazioni specifiche, di adattarsi alle necessità di chi lo utilizza.  Questa tecnologia indossabile non prevede contatto fisico con la consolle, offrendo così ai dj l'opportunità di muoversi liberamente.

Una novità molto importante dal punto di vista scenico soprattutto nei concerti che vedono impegnati i dj davanti a migliaia di persone: ne gioverebbe la loro libertà di movimento sul palco. Alcuni appassionati hanno già potuto apprezzare dal vivo questa novità: è il caso degli MTV Digital Days 2014, dove lo scorso settembre alcuni dj con addosso Hiris hanno mixato musica muovendo solamente le mani.

Oltre all'entertainment e alla musica, la tecnologia Hiris può essere applicata in altri campi, come medicina, sport e domotica. Nella riabilitazione, ad esempio, può essere utilizzato per analizzare movimenti in real-time, nello sport può monitorare e migliorare le proprie abilità, nella domotica per alzare il volume dello stereo o accendere il condizionatore. A sviluppare questa tecnologia è stata Circle Garage, start up genovese incubata presso l'I3P del Politecnico di Torinonata dall'idea di Marco Gaudina, già ricercatore dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova.  Su www.indiegogo.com si può contribuire al lancio di Hiris partendo da un'offerta minima di 10 dollari che prevede in cambio uno speciale accessorio per il proprio computer portatile o pre-ordinare il proprio Hiris.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X