Venerdì, 21 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Dieta flessibile aiuta i pinguini contro i cambi climatici
ANIMALI

Dieta flessibile aiuta i pinguini contro i cambi climatici

ROMA. Avere una dieta flessibile aiuta una particolare specie di pinguini, il pigoscelide comune (o pinguino Papua), ad adattarsi meglio di altri ai cambiamenti climatici che stanno colpendo l'Antartide. Lo sostiene uno studio condotto dalla Louisiana State University (LSU), che ha preso in considerazione due famiglie di pinguini tra loro molto simili che abitano il continente più meridionale della Terra, il pigoscelide comune e quello antartico, per cercare di capire perché la popolazione del primo stia aumentando, mentre la presenza del secondo sia in calo.

Secondo gli scienziati, il primo sembra rispondere meglio all'ambiente circostante che muta per le temperature più alte: per esempio ha una dieta più varia e flessibile del secondo, che si nutre invece solo di un particolare crostaceo, il krill antartico, sempre più scarso a causa del riscaldamento globale. Il pinguino Papua è anche più flessibile su dove e quando riprodursi; inoltre, accompagna più a lungo i pulcini verso l'età adulta, alimentandoli per un periodo di tempo più prolungato.

"Queste - ha detto Michael Polito della LSU - potrebbero essere le ragioni per cui il pigoscelide comune della Penisola antartica sta beneficiando dei cambiamenti climatici e la sua popolazione è in aumento, mentre il pigoscelide antartico è in calo". La ricerca è stata pubblicata su Marine Ecology Progress Series.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X