Venerdì, 16 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Scoperta la "stele di Rosetta" del sistema immunitario
IL CATALOGO COMPLETO

Scoperta la "stele di Rosetta" del sistema immunitario

ROMA. Scoperta la 'stele di Rosetta' del sistema immunitario: è la chiave di decodifica per tradurre e comprendere il linguaggio con cui le cellule di guardia al nostro organismo (linfociti T) rispondono all'attacco di virus, batteri, parassiti, funghi e tumori. Il risultato è pubblicato su Science dall'equipe guidata da Federica Sallusto, dell'Istituto di Ricerca in Biomedicina di Bellinzona (Università della Svizzera Italiana).

Per la prima volta i ricercatori sono riusciti a stabilire un catalogo completo della risposta immunitaria scatenata da microrganismi pericolosi e vaccini. Lo hanno fatto combinando le tecniche di sequenziamento del Dna di nuova generazione con la stimolazione in vitro e l'analisi delle cellule specifiche. Grazie a questo approccio è stato possibile catalogare tutti i gruppi di linfociti T identici (cloni) che rispondono ad un particolare microrganismo, determinandone la specificità e le proprietà funzionali, ad esempio la capacità di produrre mediatori dell'infiammazione (citochine) o di migrare in diversi tessuti.

I risultati dimostrano che il repertorio di linfociti T specifici è molto vasto e comprende migliaia di cloni, ciascuno caratterizzato da un diverso recettore. Un secondo risultato, del tutto inaspettato, è che all'interno dello stesso clone le cellule possono specializzarsi a svolgere diverse funzioni e a migrare in diversi tessuti. ''In questo modo - spiega Sallusto - abbiamo scoperto che quando un linfocita T riconosce un patogeno e prolifera per debellarlo, le cellule figlie possono andare incontro a destini diversi, ad esempio acquisire la capacità di produrre diversi tipi di citochine o di migrare in diversi tessuti dell'organismo. Questa estrema flessibilità dei linfociti T umani rappresenta un elemento nuovo che spiega come il sistema immunitario sia in grado di reagire agli attacchi con differenti armi e su più fronti''.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X