Martedì, 10 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
DAL GDS IN EDICOLA

L'Aids torna a fare paura in Sicilia, gli esperti: «Nel Sud la diagnosi arriva troppo tardi»

L'Aids torna a fare paura in Sicilia. I dati che emergono sui nuovi contagi da Hiv in Italia sono frastornanti. Rispetto a una diminuzione di nuovi casi nel resto del Paese, nell'Isola si osserva il fenomeno inverso: l'Istituto superiore di Sanita situa l'Isola ad alta incidenza nel Sud, con circa 278 nuovi casi l'anno.  Lo rivela un articolo di Carmelo Nicolosi sul Giornale di Sicilia di oggi.

L'Iss registra un tasso d'incidenza di 5,8 ogni 100.000 abitanti, contro una media nazionale di 5,7. Inoltre, si stima che, per le strade dell'Isola, ci sia circa un migliaio di soggetti che non sa di essere stato contagiato.

A livello nazionale, poi, se da un lato si assiste a una diminuzione dei casi in soggetti dai 25 anni in poi, nella fascia 15-23 anni viene evidenziato, al contrario un aumento.

Tutti i dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X