Sabato, 28 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Bilancio provvisorio e crisi della Regione, Musumeci contestato all’Ars: torna l'ostruzionismo
POLEMICA

Bilancio provvisorio e crisi della Regione, Musumeci contestato all’Ars: torna l'ostruzionismo

Sicilia, Politica
Antonello Cracolici e Giuseppe Lupo

Tensione alle stelle all’Ars, in apertura dei lavori per l’esame del disegno di legge di autorizzazione dell’esercizio provvisorio. I deputati del Pd Giuseppe Lupo, Antonello Cracolici e Nello Di Pasquale hanno subito chiesto che il governatore Nello Musumeci chiarisca in aula la crisi di governo, aperta dopo il voto per i grandi elettori del Capo dello Stato. Il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, ha garantito che a conclusione della seduta riunirà la capigruppo per stabilire il confronto in aula col governatore Musumeci. Il clima però è incandescente.

Torna l'ostruzionismo

L’opposizione torna all’antico all’Ars, rispolverando la tecnica dell’ostruzionismo. I deputati si stanno alternando con interventi di quindici minuti a testa nella discussione generale del disegno di legge di autorizzazione dell’esercizio provvisorio. Al governo viene contestato di non avere approvato nemmeno una manovra di bilancio nei termini di legge e di avere fatto ricorso sempre all’esercizio provvisorio. Nel merito, il Pd contesta alcune norme del ddl che assegnano fondi per la promozione (quasi 2 milioni), per i beni culturali, per il turismo e soprattutto uno stanziamento di oltre 50 mln per i collegamenti marittimi mentre non ci sono misure per la povertà.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X