Domenica, 26 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Matteo Salvini a Palermo rompe gli indugi: alla Lega il candidato alla presidenza della Regione
IL VERTICE

Matteo Salvini a Palermo rompe gli indugi: alla Lega il candidato alla presidenza della Regione

La Lega chiede il candidato alla presidenza della Regione del centrodestra. L0 ha detto il leader nazionale del Carroccio, Matteo Salvini, incontrando a Palermo un ristretto gruppo di dirigenti della Lega. Il presidente Nello Musumeci, definito "un buon governatore", per ora non ha risposto.

"Sono qua a fare il punto su una Lega che cresce, come tesserati, come amministratori locali, che sta viaggiando fortissimo, tra le prime in Italia per firme sui referendum sulla giustizia. Se ci sono parlamentari nazionali e regionali, sindaci che chiedono di entrare per me è motivo di orgoglio. Ne parlo con i dirigenti del movimento visto che per noi il territorio esiste, non siamo un partito di plastica o che vive su internet".

Salvini è arrivato nel primo pomeriggio a Palermo per la riunione della direzione regionale della Lega siciliana e per incontrare europarlamentari, deputati e dirigenti locali e gli ormai ex renziani, Luca Sammartino e Valeria Sudano.

"Sono qua - ha aggiunto Salvini - per spiegare, ascoltare, per confrontare e poi crescere. L'obiettivo è governare questa splendida terra e quindi conto sul fatto che persone in gamba ci diano una mano non dobbiamo mai aver paura di crescere. L'ambizione che sia la Sicilia ad essere la prima grande regione del Sud ad avere un candidato, uomo o donna, governatore espresso dalla Lega l'ho fatta in passato e la ribadisco a maggior ragione oggi. Non chiedetemi nomi che ancora manca un anno e mezzo e noi ci stiamo preparando ad essere pronti, nel frattempo puntiamo a lavorare bene. siamo in maggioranza e vogliamo fare ancora di più. Se aumenterà il peso della Lega nel parlamento regionale sarà anche più facile pesare di più".

Il leader del Carroccio, percorrendo a piedi piazza Politeama, ha raggiunto la sede de partito in via Garzilli, per il vertice che "battezzerà" l'ingresso di Sammartino e Sudano nella Lega. "Abbiamo fatto un'ennesima, bellissima chiacchierata di politica immaginando gli scenari in vista delle prossime elezioni regionali e parlando di Sicilia", ha detto Sammartino ai cronisti. "C'è un'interlocuzione importante con la Lega con una formula che il partito vuole mettere in campo diversa rispetto al progetto tradizionale - ha spiegato -. Questa è una fase concitata della politica siciliana ma anche nazionale - ha aggiunto il deputato ex renziano -. Credo che oggi tutto il centrodestra stia guardando con grande interesse anche agli sviluppi della politica siciliana perché la nostra Regione ha bisogno di un rilancio. Oggi il progetto di Matteo Salvini e di tutto il centrodestra può ritrovare uomini e donne, amministratori locali, capaci assieme all'attuale classe dirigente del partito di dare vita a un rafforzamento di un campo che guarda a un centrodestra sempre più largo e agli interessi della Sicilia".

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X