Giovedì, 06 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Scorie nucleari, Cardinale (Cd-Misto): "Escludere la Sicilia dai siti potenzialmente idonei"
IL CASO

Scorie nucleari, Cardinale (Cd-Misto): "Escludere la Sicilia dai siti potenzialmente idonei"

"Escludere la Sicilia dai siti potenzialmente idonei": è la richiesta che la parlamentare siciliana Daniela Cardinale (Centro Democratico – Gruppo Misto) ha indirizzato nelle scorse ore ai ministri della transizione ecologica, Roberto Cingolani, e dello sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti.

Dopo la pubblicazione della carta nazionale dei siti potenzialmente idonei ad ospitare il deposito nazionale di scorie nucleari, avvenuta lo scorso 5 gennaio a cura della Sogin, la deputata ha posto l’attenzione sull’assoluta necessità di tutelare l’isola da questa possibilità.

La deputata siciliana ha presentato nelle scorse ore un’interrogazione rivolta ai ministri Cingolani e Giorgetti: "Adottare, con urgenza, tutte le possibili iniziative al fine di scongiurare la possibilità che in Sicilia possa essere realizzato il deposito nazionale dei rifiuti radioattivi".

"In Sicilia – afferma la parlamentare – sono stati individuati ben 4 possibili siti. Vale la pena rammentare come il nostro sia un territorio che in termini fisici, ambientali, sismici e geomorfologici, subirebbe un danno gravissimo qualora una siffatta opera fosse realizzata proprio nella nostra regione. A ciò si aggiungerebbero le possibili ripercussioni sui flussi turistici verso l’isola, che potrebbero mettere in pericolo l’intero settore ricettivo, un comparto già fortemente danneggiato dall’emergenza sanitaria in atto. Si registrerebbero dunque non solo importanti danni ambientali – conclude Daniela Cardinale – ma anche economici, oltre al rischio legato all’elevata sismicità della nostra terra".

La deputata ha pertanto chiesto ai Ministri interrogati di mettere in atto ogni azione tesa a scongiurare che la scelta del sito possa ricadere proprio in Sicilia. Intanto nelle scorse ore, alla Camera dei Deputati, è stata approvata una mozione unificata dei gruppi di maggioranza che impegna il Governo ad un maggiore confronto tra le parti ed a tenere in considerazione l’esistenza di aree del paese che vantano un importante valore di tipo storico-culturale e paesaggistico, che va assolutamente preservato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X