Martedì, 26 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Nuovo Dpcm in arrivo, in bilico le visite ai parenti: proroga alle misure di Natale
CORONAVIRUS

Nuovo Dpcm in arrivo, in bilico le visite ai parenti: proroga alle misure di Natale

Da lunedì l'Italia sarà di nuovo divisa in fasce. Sarà predominante il colore arancione, non mancherà probabilmente il rosso.

I dati aggiornati della cabina di regia del ministero della Salute confermano una risalita della curva epidemiologica che è ormai arrivata alla quarta settimana consecutiva.

Sono 12 complessivamente le regioni considerate a rischio. Cinque saranno di colore arancione: Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà in serata la nuova ordinanza che andrà in vigore a partire da domenica 10 gennaio.

LA SICILIA

Ieri la riunione della giunta Musumeci è andata avanti fino a tarda sera. Gli esperti del Cts hanno chiesto una zona rossa per tre settimane, il governo regionale ha però chiesto al governo misure più stringenti per l'Isola che è stata così inserita nella fascia arancione,

Da lunedì dunque l'Italia sarà in fascia gialla, ad eccezione delle quattro regioni arancioni. Contemporaneamente il governo nazionale comincerà a lavorare al nuovo Dpcm.

IL NUOVO DPCM

Anche se va ancora definito, l'impostazione del provvedimento del premier Conte appare comunque già chiara ed è quella di prorogare la maggior parte delle restrizioni fino al 31 gennaio. Verrà confermato il divieto di spostamento tra le regioni e il coprifuoco alle 22, così come la chiusura alle 18 dei bar e ristoranti nelle zona gialle.

Non è ancora deciso se rimarrà o meno la deroga per la visita a parenti e amici mentre dovrebbero rimanere ancora chiuse palestre e piscine.

Di quest'ultimo aspetto si parlerà probabilmente nella prossima riunione del Cts e l'ipotesi è quella di agganciare aperture e chiusure al sistema delle fasce. Ma tutto resta vincolato al discorso della scuola: sarebbe impensabile che il governo consentisse ai ragazzi di andare in palestra ma negasse loro il rientro in aula.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X