Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Musumeci: "Regionali? L'80% di loro si gratta la pancia". I sindacati: "Alibi per i suoi fallimenti"
IL GOVERNATORE

Musumeci: "Regionali? L'80% di loro si gratta la pancia". I sindacati: "Alibi per i suoi fallimenti"

Sicilia, Politica
Nello Musumeci

Intervenuto a Catania alle "Giornate dell’energia", il governatore siciliano Nello Musumeci ha preso di mira, ancora una volta dopo il "vivace" scambio con i sindacati della settimana scorsa, i dipendenti regionali, che definisce "improduttivi. L’80% di loro si gratta la pancia dalla mattina alla sera".

"Ma non ditelo ai sindacati - ha aggiunto Musumeci- Ora vogliono stare ancora a casa per fare il lavoro agile. Ma se non lavorate in ufficio, come pensate di essere controllati a casa?".

Claudio Barone, segretario Uil Sicilia: “Musumeci come al solito straparla e questa volta scarica la sua incapacità di governare sui dipendenti regionali. Tra l’altro il responsabile del funzionamento della macchina burocratica è proprio lui. Ricordiamo infine che lo Smart working è uno strumento, che se saputo usare, può migliorare la produttività, più volte abbiamo chiesto un confronto sul tema. Ma come al solito il presidente cerca un alibi per non fare nulla”.

“Abbiamo ascoltato con profondo sconcerto le parole del Governatore Nello Musumeci contro i dipendenti regionali: accuse ingiuste, immotivate e offensive per tutti i lavoratori che ogni giorno svolgono il proprio dovere con abnegazione, anche in condizioni difficili. Evidentemente Musumeci è in difficoltà e prova a coprire i fallimenti del suo Governo puntando il dito contro l’anello più debole della catena, contro quei dipendenti che in piena pandemia hanno comunque lavorato e sono rientrati in servizio, nonostante la carenza dei dispositivi di sicurezza. Se la macchina non funziona non è colpa dei dipendenti, ma di chi politicamente ne è a capo. Adesso basta, la misura è colma: valuteremo con i nostri legali se sussistono gli estremi per una querela, tutelando i lavoratori in ogni sede", dicono Giuseppe Badagliacca e Angelo Lo Curto del Siad-Cisal.

Le Giornate dell’Energia 2020 sono una  serie di tavole rotonde, dibattiti, approfondimenti ed eventi sul futuro «green» dell’Isola, organizzate dall’assessorato dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità della Regione Siciliana, e che si concluderà sabato. Ad alternarsi negli interventi, esperti e rappresentanti del settore.

Si tratta, spiega una nota, di "un appuntamento fondamentale per affrontare i temi della transizione energetica che quest’anno presenta numerose novità riguardo all’obiettivo di fare della Sicilia un hub del Mediterraneo, potenziando il ricorso alle fonti rinnovabili".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X