Martedì, 26 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Coronavirus, nove deputati Ars a Miccichè: "Sedute in teleconferenza"
PALAZZO DEI NORMANNI

Coronavirus, nove deputati Ars a Miccichè: "Sedute in teleconferenza"

coronavirus, regione siciliana, Sicilia, Politica
Foto archivio

«Davanti all’esigenza di assicurare continuità ai lavori parlamentari siciliani proponiamo per la sicurezza di tutti lo svolgimento in teleconferenza». Lo dicono 9 deputati regionali scrivendo al presidente dell’Assemblea regionale Gianfranco Micciché.

«Quello che oggi bisogna evitare è che il contagio arrivi dentro il Palazzo dei Normanni. Questo sarebbe la fine dei lavori parlamentari o comunque il loro ritardo considerevole - scrivono - Bisogna altresì considerare il personale degli uffici, anch’essi indispensabili al proseguo della stessa attività parlamentare. Per non considerare che il decongestionamento degli uffici è oggi più che una esigenza nell’interesse di tutti, anche dei siciliani che attendono risposte dal Parlamento».

E aggiungono: «Abbiamo continuato in questi giorni, a distanza, con l’ausilio degli strumenti tecnologici, la nostra attività politica e parlamentare, senza sosta, per contribuire e determinare le giuste misure di sostegno a tutte le donne, a tutti gli uomini, a tutte le famiglie e a tutti gli attori dei settori devastati dall’emergenza coronavirus per poter ripartire successivamente, insieme».

La nota è firmata dai 4 deputati della Lega Sicilia (Antonio Catalfamo, Maria Anna Caronia, Orazio Ragusa, Giovanni Bulla), Carmelo Pullara e Giuseppe Compagnone (Popolari ed Autonomisti), Giuseppe Gennuso e Luisa Lantieri (Ora Sicilia), Stefano Pellegrino (Forza Italia).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X