Lunedì, 01 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Lavoro, Catalfo: "Dopo il cuneo fiscale, il salario minimo"
L'INTERVENTO

Lavoro, Catalfo: "Dopo il cuneo fiscale, il salario minimo"

LAVORO, Nunzia Catalfo, Sicilia, Politica
Il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo

"Abbiamo inserito già nella nota di aggiornamento al Def alcuni punti salienti, uno è il salario minimo: cioè dare un salario dignitoso a tutti coloro che hanno delle retribuzioni troppo basse. E parliamo di cinque milioni di lavoratori che faticano a fine mese".

Lo ha detto il ministro del lavoro, Nunzia Catalfo, a margine di un incontro per la presentazione del libro "Salari da fame". "Quindi è giusto - ha affermato - che, insieme al decreto appena approvato sul cuneo fiscale, si pensi anche a un'iniziativa sul salario minimo".

Si tratta, ha spiegato, di un intervento normativo "in linea con quello che si sta discutendo in questo momento in Europa. L’Italia è indietro rispetto ad altri Paesi: noi abbiamo una forte depressione salariale - ha sottolineato Catalfo -, 5 milioni di lavoratori poveri, una stagnazione salariale importante".

Il salario minimo "ha sempre fatto parte del nostro programma e come ministra del lavoro credo sia una priorità. Credo ci siano tutte le possibilità che possa essere portato a casa".

"Lo scopo del salario minimo - ha proseguito - è quello di dare forza e validità ancora più forte alla contrattazione collettiva nazionale e contemporaneamente quello di stabilire una soglia minima al di sotto della quale non si possa andare". "Ovviamente l’intervento sul salario minimo è uno degli interventi possibili, perché così diamo più spazio a salari dignitosi, mettendoci in linea anche con altri Paesi europei, che hanno già pensato a un’iniziativa sul salario minimo. Noi siamo tra quelli che non lo hanno fatto e che hanno avuto una depressione salariale importante, oltre a una stagnazione salariale. L’intento è mettere un salario minimo e far sì anche che si rialzino i salari, tutti i salari".

"Lo faremo - ha spiegato - così come abbiamo fatto per i rider, con una norma che il governo ha condiviso con tutta la maggioranza, creandola perfettamente in linea con la sentenza della Cassazione. Sono molto fiduciosa - ha concluso - e credo che in poco tempo possiamo portare a casa una norma che veda i lavoratori non addossarsi i rischi d'impresa e anche le imprese, perché non è abbassando i salari che si aiuta a fare progredire il Paese".

 

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X