Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
MANOVRA

Medicina, 900 specializzandi in più dal 2020 per ridurre le carenze negli ospedali

manovra, sanità, Sicilia, Politica
Medici

Per far fronte alla cronica carenza di medici, si lavora a una modifica nella manovra che prevede un aumento delle borse di specializzazione: è una delle richieste dei ministeri. Il numero degli emendamenti è stato ridotto a una sessantina, rispetto agli oltre 200 iniziali, ma resta ancora sotto esame tecnico e politico e potrebbe tradursi in riformulazioni di proposte parlamentari.

Una delle proposte che è sotto esame c'è quella di aumentare il numero di specializzandi in medicina, 900 in più già dal 2020, ma anche la proroga di vari bonus, dal marebonus al ferrobonus fino al bonus verde.

Tra le richieste del ministero dello Sviluppo economico si va dall'ampliamento del fondo per i marchi storici alla salvaguardia dell'occupazione in caso di cessazione o delocalizzazione passando per il rafforzamento del fondo per il sostegno all'imprenditoria giovanile e femminile. La Difesa punta invece su oltre 300 assunzioni all'Arsenale di Taranto, per rilanciare il "Cantiere Taranto", mentre le Infrastrutture chiedono di assicurare la realizzazione urgente di lavori per la messa in sicurezza idraulica e l'adeguamento alle norme sulla sicurezza sul lavoro del porto di Genova e per l'accessibilità dell'area portuale industriale di Sestri Ponente. Tutti interventi nell'ambito della ricostruzione dell'area dopo il crollo del Ponte Morandi.

Molte delle richieste dei vari dicasteri ricalcano proposte già avanzate anche dai senatori dei gruppi, anche della maggioranza. Tra le proposte ancora in attesa di avere un ok definitivo molte intervengono sugli organici di ministeri e dell'apparato della giustizia. L'Istruzione chiede anche più insegnanti per le scuole dell'infanzia (390) e da dedicare alla lotta alla dispersione scolastica (60).

Nella lunga lista degli emendamenti 'in lizza' le proposte del ministero del Lavoro per rinnovare prorogare di altri 12 mesi Cigs e mobilità in deroga nelle aree di crisi complessa, il rifinanziamento della Cigs per cessazione e l'incremento delle risorse del fondo occupazione e il pacchetto per l'innovazione (dalle aree free per la sperimentazione al superamento dello Spid fino al domicilio digitale per avvisi e multe).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X