Domenica, 22 Settembre 2019
LE POSIZIONI

Crisi di governo, Calenda: "Se Pd dialoga con M5s farò un nuovo partito"

governo, Carlo Calenda, Sicilia, Politica
Carlo Calenda

Nelle ultime ore tiene banco un possibile accordo M5S Pd per superare la crisi di governo ma non tutti, nel Partito democratico la pensano ritengono che sia la soluzione giusta.

"Se la direzione dem chiederà di verificare l’ipotesi di un accordo con M5s "vorrà dire che il Pd avrà definitivamente abdicato alla rappresentanza del mondo liberaldemocratico" e "io questa cosa non la accetterò".

È l’avvertimento lanciato da Carlo Calenda in un’intervista al Foglio in cui ha spiegato che "a quel punto sarà inevitabile lavorare a una nuova forza politica che rappresenti quel mondo orfano".

"Una forza non alleata con il Pd", ha sottolineato l’ex ministro dei governi Renzi e Gentiloni, "perchè il Pd avrà perso ogni credibilità rispetto alle istanze dell’Italia seria, quella che lavora, studia e produce".

L’obiettivo, ha spiegato, sarebbe quello di costruire "un’offerta per i cittadini preoccupati dall’evidenza che nella prossima legislatura, in caso di elezioni, ci sarà un blocco M5s-Pd contrapposto a una destra estremista".

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X