Martedì, 18 Giugno 2019
LE REAZIONI

Europee, Di Maio: "M5s penalizzato da astensione, ora testa bassa e lavorare"

elezioni europee, exit poll, Parlamento europeo, Luigi Di Maio, Sicilia, Politica
Luigi Di Maio

«Siamo stati penalizzati dall’astensione, soprattutto al Sud, ma ora testa bassa e lavorare, restiamo comunque l’ago della bilancia in questo governo e da qui in avanti più attenzione ai territori». Lo dice il capo politico M5s Luigi Di Maio, commentando i primi dati delle elezioni europee emersi dai primi scrutini.

Da nettamente primi a probabilmente terzi. Sono tutti in questa frase i dolori che, da oggi, accompagneranno la permanenza di Luigi Di Maio al governo.

Il leader M5S dovrà fare i conti con una doppia partita: il malumore interno, pronto a rinfacciare al capo politico gli effetti elettorali dell’alleanza con Lega e il delicato equilibrio di governo con Matteo Salvini, con il ministro dell’Interno pronto a chiedere il conto della sua vittoria alle Europee sull'agenda dell’esecutivo e, possibilmente, anche sulla squadra dei ministri.

Questo almeno fino alla definizione dei commissari europei. Poi, di fronte ad eventuali resistenze del M5s, in ambienti della Lega non si esclude del tutto una crisi con elezioni in autunno. Dalle prossime ore si capirà fino a che punto vorrà spingersi Salvini e, soprattutto, se il vicepremier leghista punterà dritto alla poltrona del premier Giuseppe Conte a costo di innescare il «niet» la crisi di governo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X