Martedì, 23 Aprile 2019
LA MANOVRA

Finanziaria, si vola a Roma per alleggerire i debiti: inizia la trattativa per spalmare il deficit

Approvati i documenti finanziari all'Ars, ora inizia la trattativa con Roma sulla parte del disavanzo ancora da spalmare in trenta anni «Ma rappresenta solo l’1% della spesa complessiva», spiega il vicepresidente e assessore regionale all'Economia Gaetano Armao, che, intervistato dal Giornale di Sicilia, difende la manovra e spiega le prossime tappe in programma.

Nessun esercizio di «finanza creativa» - sottolinea Armao -, ma la decisione di approvare bilancio e finanziaria in maniera da dotare la Regione degli strumenti necessari per permettere a tutte le strutture che attendono i trasferimenti dall’amministrazione di «iniziare a lavorare e programmare» dando strumenti certi contro «il partito dell’esercizio provvisorio».

«Adesso», dice Armao al Giornale di Sicilia, «verrà mobilitata una enorme massa di risorse dalla approvazione del bilancio che permetterà, ad esempio, ad enti locali di programmare gli interventi.

Da domani si ricomincia: norme di attuazione dello Statuto e situazione delle ex province sono le priorità. Martedì il confronto in Assemblea sul regionalismo differenziato. Intanto, sulla vicenda di Liberi consorzi e Città metropolitane, il presidente Musumeci ha convocato per domani i deputati nazionali.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X