Giovedì, 21 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'EMENDAMENTO

Referendum, cambia il quorum: è valido se il 25% vota sì

La Commissione Affari costituzionali della Camera ha iniziato l’esame dei 270 emendamenti al ddl sul referendum propositivo con la relatrice Dadone che ha espresso il parere su di essi.  La relatrice al ddl che introduce il referendum propositivo, Fabiana Dadone (M5s), ha dato parere positivo a un emendamento del Pd che prevede il quorum al 25%.

Dadone ha dunque detto sì a un emendamento di Ceccanti per il quale il referendum, sia propositivo che abrogativo, è valido se gli elettori che votano sì sono oltre il 25% degli aventi diritto.

Parere positivo anche a un secondo emendamento di Ceccanti, per il quale la legge attuativa deve essere di rango costituzionale e dovrà quindi avere la maggioranza assoluta dei voti nelle Camere.

Dadone si è quindi pronunciata favorevolmente ad altri quattro emendamenti di Leu (prima firma Roberto Speranza), di Fdi e di Fi (prima firma Fracnesco Palo Sisto) che saranno inglobati un nuovo unico emendamento della stessa relatrice che andrà a modificare l’attuale legge di attuazione del referendum abrogativo.

Gli emendamenti stabiliscono che la Corte costituzionale potrà dare un giudizio di ammissibilità sia al referendum abrogativo sia alla legge di iniziativa popolare (successivamente sottoponibile a referendum propositivo) dopo la raccolta di 200 mila firme.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X