Lunedì, 20 Maggio 2019
LO SCONTRO

Salvini: "Il prode Orlando non metta migranti in beni confiscati"

Beni confiscati a Palermo, tre ville sequestrate alla mafia: Salvini chiede che queste siano messe a disposizione dei cittadini e non dei migranti. "Vigilerò che in queste ville il prode sindaco di Palermo non ci piazzi degli immigrati senza diritti o senza averne titolo. Andrò a Palermo per essere sicuro che il sindaco non ci piazzi dei migranti", dice Salvini, in diretta Facebook. "Orlando vuoi disobbedire? Disobbedisci, non vi mando l’esercito".

Utilizza toni duri il ministro che non  manca di  puntualizzare il cambio di rotta del nuovo governo."E' finita la pacchia - ha aggiunto Salvini -. E se qualche sindaco rimpiange quei bei tempi andati se ne faccia una ragione, ha trovato il governo sbagliato e ha trovato il ministro sbagliato".

"Alcuni sindaci del Pd annunciano che non applicheranno il Decreto Sicurezza, alla faccia dei mille problemi che hanno i loro concittadini. Ricordo a questi sindaci di sinistra che il Decreto Sicurezza, una legge di buon senso e civiltà, è stato approvato da Governo e Parlamento, e firmato dal Presidente della Repubblica. Prima dobbiamo pensare ai milioni di Italiani poveri e disoccupati, difendendoli dai troppi reati commessi da immigrati clandestini, poi salveremo anche il resto del mondo", ha concluso Salvini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X