Venerdì, 10 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Ex province, all'Ars primo sì all'elezione diretta dei presidenti
REGIONE

Ex province, all'Ars primo sì all'elezione diretta dei presidenti

PALERMO. Approvata in commissione all’Assemblea regionale siciliana con il voto di Forza Italia e Pd una modifica alla norma Delrio sull'abolizione delle Province. La legge, passata in commissione Affari istituzionali, reintroduce non solo l’elezione diretta del presidente e del consiglio del Libero consorzio e della città metropolitana, ma anche il gettone di presenza. La legge nazionale non prevede né gettoni né l’elezione diretta. La norma è stata votata in commissione (contrari solo i 5 stelle) e adesso andrà in aula per il voto finale.

«Quando tutti parlavano di riforma epocale per le ex province, sono stato tra i pochi a dire che assecondare il presidente Crocetta sarebbe stato come trascinare al suicidio la democrazia. - afferma Vincenzo Figuccia, deputato di Forza Italia all’Assemblea regionale siciliana - Provare i cittadini dell’esercizio del voto per eleggere i propri rappresentanti è stato un fatto grave. Così come è stato grave tenere i Liberi Consorzi e le Città Metropolitane a lungo commissariati. Oggi questi enti territoriali si trovano disastrati grazie all’opera di Crocetta che definire Attila è un eufemismo. Con il ddl che reintroduce l’elezione diretta per tutti gli organi torna la democrazia a lungo mortificata dalla prepotenza e dall’incapacità di Rosario Crocetta».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X