Venerdì, 22 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL SOTTOSEGRETARIO

Faraone: "M5S all'Ars rinuncia alla pensione? E' demagogia"

ars, Ms5, pensione, Sicilia, Politica
Davide Faraone

PALERMO. «Ancora una volta assistiamo, da parte dei deputati 5 stelle all’Ars, a una passerella demagogica priva di reali contenuti, nata solo per gettare fumo negli occhi dei siciliani e che non avrà alcun esito concreto». Così, in un post su Facebook, il Sottosegretario alla Salute Davide Faraone definisce l’annunciata scelta dei deputati pentastellati all’Ars di rinunciare alla pensione da parlamentare che maturerà il prossimo 6 giugno.

«Innanzitutto l’atto di rinuncia è assolutamente inefficace - dice Faraone - Nonostante scrivano 'irrevocabilmente', trattandosi di un diritto acquisito, anche fra 20 o 30 anni e perfino singolarmente potrebbero rivendicare quanto maturato e, per legge, lo otterrebbero. Si è trattato, per dirla in vernacolo siciliano, di una evidente 'pupiata' a favore di telecamera solo per ingannare i siciliani, visto che solamente con una soluzione normativa potrebbero veramente cassare i vitalizi».

«L'unico fatto reale proprio in tema di vitalizi - sottolinea Faraone - è la legge Richetti. Una proposta concreta avanzata dal Pd e che presto verrà votata in Parlamento. Si tratta di una legge di buon senso che equipara tutti i cittadini, prevedendo che anche i parlamentari possano ottenere una pensione in base ai contributi versati durante la loro attività lavorativa in Parlamento o professionale. In pratica pensioni calcolate allo stesso modo per tutti. Qualsiasi altra azione che non sia supportata dalla legge è e sarà sempre e soltanto finalizzata a prendere in giro gli elettori».

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X