Domenica, 08 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
VERSO IL SUMMIT

G7, Boschi: "A novembre quello sulle pari opportunità"

TAORMINA. "Ci sono manifestazioni previste e autorizzate con i relativi piani per affrontarli. Chi protesterà dovrà farlo nel rispetto delle regole, della legge, delle altre persone e di continuerà a lavorare a Giardini Naxos", lo ha detto la sottosegretaria, Maria Elena Boschi, a Taormina, per presentare il summit del G7 in programma il 26 e 27 maggio, commentando il corteo di protesta autorizzato per il pomeriggio di sabato prossimo a Giardini Naxos.

La sottosegretaria ha anche annunciato che si terrà a Taormina a novembre il prossimo G7 sulle Pari opportunità. "Per quanto riguarda la parte dedicata alla pari opportunità - ha detto - quindi anche alle deleghe che mi riguardano da vicino e che proseguono nella ministeriale di novembre che servirà a porre l'accento alla lotta alla violenze sulle donne e soprattutto l'enpowerment economico per le donne".

Tornando al G7, in programma sabato: "Sono state concesse autorizzazioni - ha aggiunto Boschi - ma prima di tutto spetta a chi arriverà gestire la manifestazione in maniera civile e nel rispetto delle forze dell'ordine che saranno presenti per garantire lo svolgimento della loro protesta".

"Sicuramente quello di Taormina particolarmente interessante per la cornice internazionale in cui avviene anche per la presenza del nuovo presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron", ha aggiunto la sottosegretaria Maria Elena Boschi.

"Al G7 lavoriamo da mesi anche su agende e nei contenuti, che sono condivisi dei sette paesi. Ci sono stati molti incontri preparatori che hanno raggiunto punti di contatto molto importanti. Tra i temi del summit che mi sta a cuore c'è la lotta alla violenza sulle donna, ma anche i diritti a lavoro e salute delle donne e per le pari opportunità. Alcuni incontri ministeriali - ha sottolineato la sottosegretaria Boschi - hanno prodotto risultati adesso toccherà ai leader confrontarsi in modo costruttivo nei prossimi giorni".

"Abbiamo reso possibile l'impossibile, facendo in 40 giorni quello che solitamente si impiega anni a realizzare. Abbiamo fatto il bene della città, perché ciò che verrà dopo sarà fondamentale perché Taormina sarà proiettata nel mondo, con migliaia di delegati presenti", ha detto il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, in conferenza stampa con la sottosegretaria Maria Elena Boschi.

Il primo cittadino ha anche "ringraziato Matteo Renzi e Paolo Gentiloni e la sottosegretaria Boschi che ci è stata sempre vicina, anche con la sua continua presenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X