Giovedì, 05 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
ROMA

Caso Berdini, Di Maio: non pensi solo a diffamare

caso berdini, m5s, MOVIMENTO 5 STELLE, roma, Luigi Di Maio, Paolo Berdini, Virginia Raggi, Sicilia, Politica
Luigi Di Maio e Virginia Raggi - Ansa

ROMA. «È una cosa già accaduta nella storia del M5s: finchè si sta dentro tutti pronti a portare avanti la battaglia del Movimento, quando si va via si abbia il coraggio di dire le cose buone fatte e non diffamare soltanto». Lo afferma, ospite di Unomattina, il vice presidente della Camera Luigi Di Maio interpellato sull'addio dell'assessore Paolo Berdini.

«Tutti i dossier sull'urbanistica di Roma vanno avanti», aggiunge Di Maio che sullo Stadio sottolinea: «il progetto è cambiato, l'obiettivo ora è un progetto sostenibile». «Speriamo di riuscire» a portare al termine il progetto Stadio, sottolinea Di Maio osservando che, in tal caso, «dimostreremo che quando l'amministrazione chiede dei valori all'interno di un progetto siamo d'accordo».

Di Maio sceglie invece di «non rispondere alle accuse» lanciate oggi a mezzo stampa dall'ex assessore Paola Muraro ma sottolinea: «questa città stiamo cercando di rimetterla in piedi, ma fatecelo fare».

Perdiamo pezzi? «Anche Trump li perde e il sindaco di Firenze ha appena fatto un rimpasto...», osserva l'esponente M5S prima di soffermarsi sul caso della chat con Virginia Raggi su Raffaele Marra.

«Ieri sono finito sui giornali per una notizia falsa, se i direttori si vogliono scusare ritiro le querele», spiega Di Maio secondo il quale la vicenda della chat dimostra come «il M5S le pulci le fa soprattutto ai nostri». E su Marra Di Maio conferma come, avendo lavorato anche nelle Giunte precedenti, «avevamo diffidenze e per questo avevamo chiesto la rimozione. Ma su Marra Raggi ha già chiesto scusa».

Intanto all'indomani delle dimissioni dell'assessore Berdini, a quanto si apprende, l'obiettivo del Campidoglio è trovare molto presto un sostituto. La maggioranza a Cinque Stelle si riunirà alle 15 di oggi pomeriggio. Tra gli argomenti all'ordine del giorno potrebbe esserci proprio questo, e forse anche la questione dello stadio della Roma.

«Stiamo lavorando per trovare un sostituto, soprattutto una persona che parli di meno e lavori di più - ha detto Virginia Raggi arrivando in Campidoglio - Abbiamo moltissimi dossier aperti, quello sullo Stadio è uno dei tanti, i piani di zona, i toponimi, le affrancazioni, tutte cose sulle quali bisogna lavorare in maniera costante e quotidiana».

«Non ci sarà assolutamente alcuna colata di cemento, anzi francamente mi dispiace molto che come al solito alcuni giornali abbiano inventato verità che non esistono».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X