Venerdì, 24 Maggio 2019
IL DECRETO

Milleproroghe, dai precari ai terremotati: tutte le misure

ROMA. Salvaguardia per i precari della pubblica amministrazione, rinnovo delle tutele per gli abitanti delle zone del Centro Italia colpite dal sisma, più tempo per la termoregolazione dei termosifoni, ennesima proroga del Sistri. Sono alcune delle misure contenute nel decreto Milleproroghe approvato dal governo, che ha invece deciso di escludere dal provvedimento misure attese sulle popolari, sui giochi, sul fisco e sulle partecipate pubbliche.

P.A, SALVATI 40 MILA PRECARI E GRADUATORIE CONCORSI - I contratti di collaborazione 'salvati' sono circa 40 mila, stando a stime sindacali. L'intervento fa così venire meno la scadenza del primo gennaio 2017, come limite massimo, inserito nel Jobs act. Ci sono poi circa 2 mila contratti a tempo determinato che vengono allungati a tutto il prossimo anno. E sempre di un anno è stata estesa la validità delle graduatorie dei concorsi pubblici (4.471 vincitori e 151.378 idonei). Il pacchetto risponde all'esigenza, più volte manifestata da Marianna Madia, di chiudere con "il cattivo reclutamento" e avviare, tramite il Testo Unico del lavoro pubblico (in arrivo entro febbraio), una nuova stagione che abbia come pilastri il passaggio dalle piante organiche ai fabbisogni, concorsi a cadenza prestabilita e paletti al precariato.

TETTO STIPENDI MANAGER P.A. ANCORA PER UN ANNO - E' prorogato al 31 dicembre 2017 il taglio del 10% degli emolumenti corrisposti dalla p.a. ai componenti di organi di indirizzo, direzione e controllo, cda e organi collegiali nonché per i commissari di Governo e i commissari straordinari.

SISMA, NIENTE RATE MUTUI PER UN ALTRO ANNO - Nelle zone terremotate del Centro Italia, viene rinnovato fino alla fine del 2017 lo stop al pagamento delle rate dei mutui sugli edifici distrutti o resi inagibili dalle scosse e sulle attività commerciali ed economiche svolte in stabili danneggiati. La sospensione riguarda solo la prima casa. L'autorità per l'energia potrà inoltre disporre per altri sei mesi anche lo stop al pagamento delle bollette di luce e gas. Per l'Aquila sono stanziati invece 12 milioni.

CRISI INDUSTRIALI - viene prorogato per il 2017 l'intervento di integrazione salariale straordinaria per le imprese operanti in un'area di crisi industriale complessa.

SLITTA TERMINE PER VALVOLE RISCALDAMENTO - E' stato rinviato al 30 giugno 2017 il termine, fissato finora al 31 dicembre, entro il quale nei condominii occorre installare sistemi di contabilizzazione del calore. Sono state così scongiurate sanzioni da 500 a 2.500 euro per ogni appartamento.

QUARTA PROROGA PER IL SISTRI - Senza il rinnovo del Sistema integrato di tracciabilità dei rifiuti dal primo gennaio verrebbe meno il doppio sistema di registrazione (cartaceo e informatizzato) per i rifiuti speciali e partirebbero le sanzioni per chi non si adegua.

SALTANO POPOLARI, PARTECIPATE E FISCO - Niente slittamento della scadenza per la trasformazione delle banche popolari più grandi in Spa. La proroga non sarebbe necessaria perché al momento la riforma è congelata dalla sospensiva del Consiglio di Stato, che tornerà a riunirsi in camera di consiglio il 12 gennaio per confermare o meno la decisione. Nessuna modifica anche per il dl fiscale: sulla scia delle proteste dei commercialisti, si era ipotizzato di portare per il primo anno l'obbligo da trimestrale delle comunicazioni Iva a semestrale, ma la misura non è rientrata nell'articolato. Non si allargano infine le maglie per la dismissione e la razionalizzazione delle partecipate pubbliche. L'allungamento dei tempi previsti per la riorganizzazione del settore era previsto in una bozza iniziale del decreto, ma è poi saltato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X