Mercoledì, 22 Maggio 2019
LA PROPOSTA

Cicchitto: "Nominare Pannella senatore a vita"

ROMA. «Mentre reputo che sia molto giusto che le massime cariche dello Stato e non solo esse vadano a trovare Marco Pannella in questo momento, quello che non capisco francamente è perchè non venga nominato Senatore a vita.

Quali che siano i numeri oggi al Senato. Si tratterebbe di un tardivo risarcimento perchè con Pannella si può essere stati d'accordo o in totale disaccordo ma non si può fare a meno di riconoscere il rilievo straordinario della sua personalità che emergeva anche quando sosteneva cose sbagliate».

Così Fabrizio Cicchitto, NCD, «Ho una personale difficoltà a chiedere di vedere Marco Pannella in un momento cosi difficile della sua vita. Lo conosco da quando avevo 17anni e mi iscrissi al Partito Radicale, che era un partito diverso da quello che è diventato poi sotto la sua guida. E con lui ho condotto delle belle battaglie anche perchè ero responsabile stampa e propaganda del Psi quando fu fatta la campagna per il divorzio della quale i protagonisti principali furono Loris Fortuna e Marco Pannella.

Successivamente nel '93 andammo con Ottaviano Del Turco segretario del Psi a pregarlo di prendere lui la leadership di una area laica e socialista a rischio della dispersione visto il bombardamento in corso da parte di mani pulite. Purtroppo non se ne fece niente e reputo che ciò fu una delle cause della dispersione di quell'area politica e culturale che mantiene una sua dignità e forza sul piano culturale ma ne ha molto scarso sul piano politico e elettorale», conclude.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X