Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica La Lantieri non si dimette: scontro alla Regione
I NODI DELLA SICILIA

La Lantieri non si dimette: scontro alla Regione

di
L'assessore appena nominato non lascia il posto conteso da più partiti. Il caso approda al vertice romano del Pd

PALERMO. Lo scontro tra i partiti che sostengono il governo Crocetta non si è per niente risolto, anzi. La parlamentare Luisa Lantieri non intende dimettersi dalla carica di assessore alla Funzione pubblica, posto conteso tra più partiti. La questione finirà domani sul tavolo della segreteria nazionale del Pd, nel giorno in cui il presidente della Regione si recherà a Roma per discutere alcune delicate questioni sul bilancio. Senza un accordo Crocetta rischia di trovarsi senza una maggioranza solida all'Ars. La situazione è aggravata dallo scontro interno tra le varie anime del Pd, con Faraone che ieri è tornato nuovamente all'attacco di Crocetta sul fronte dei forestali: «Questo sarà l'ultimo anno - ha detto il sottosegretario - che fondi per creare sviluppo saranno usati per pagare gli sprechi e la spesa corrente».
Tutto comunque ruota ancora sull'ultima casella del rimpasto che ha portato al quarto governo Crocetta, quella della Funzione pubblica.Posto a cui guardava, forte di otto deputati all' Ars, il gruppo di Sicilia Futura guidato da Totò Cardinale e legato all' area del Pd di Davide Faraone.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X