Sabato, 18 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo
LA MANOVRA RAI

Giacomelli: paga il canone chi ha la tv. Dichiarare di non averla è reato

ROMA. Il pagamento del Canone Rai non sarà collegato al possesso di tablet o smartphone come emerso da prime indiscrezioni sulla manovra ma a quello di una tv come accade oggi. A specificarlo il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Antonello Giacomelli, intervenuto a 24 Mattino.

Ieri intanto l'Aula della Camera ha dato il via libera alla Riforma della Rai che dovrebbe essere esaminata dal Senato entro novembre. "Rimane - ha assicurato - l'impianto della normativa in vigore. E' il possesso di un televisore il requisito per il pagamento del canone, non degli altri device. Nella norma abbiamo solo aggiunto una presunzione del possesso del televisore che è il contratto di fornitura elettrica".

Evadere il canone reato? Se si dichiara il falso - Dichiarare falsamente che non si possiede un televisore per non pagare il canone Rai "sarà reato, ma non perché modifichiamo qualcosa. Il decreto del 2000 già dice che la certificazione di un dato falso è reato. Nella legge di stabilità esplicitiamo che vale quella regola".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X