Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Arriva la prima legge nazionale sull'autismo: approvata in Senato
IGIENE E SANITA'

Arriva la prima legge nazionale sull'autismo: approvata in Senato

«Il Parlamento - spiegano i senatori di Ap Antonio De Poli, Laura Bianconi e Piero Aiello - taglia un traguardo storico». «È una vittoria targata Area Popolare - sottolineano - un primo passo importante che intende rispondere ai bisogni delle famiglie dei soggetti con autismo»

ROMA.  È stata approvata oggi la prima legge nazionale sull'autismo. La commissione Igiene e Sanità del Senato, in terza lettura e in sede deliberante, ha dato il via libera al disegno di legge che prevede l'inserimento nei livelli essenziali di assistenza dei trattamenti per l'autismo, l'aggiornamento delle linee guida per prevenzione, diagnosi e cura, oltre alla ricerca nel campo.

Il provvedimento sull'autismo è legge. È stato approvato in terza lettura in sede deliberante in commissione Sanità del Senato.  «Il Parlamento - spiegano i senatori di Ap Antonio De Poli, Laura Bianconi e Piero Aiello - taglia un traguardo storico». «È una vittoria targata Area Popolare - sottolineano - un primo passo importante che intende rispondere ai bisogni delle famiglie dei soggetti con autismo».

«Approvando in sede deliberante la prima legge nazionale sull'autismo, la Commissione Igiene e Sanità del Senato ha consentito un primo grande sostegno concreto a migliaia di cittadini e alle loro famiglie». Lo dichiara il sottosegretario alla Salute Vito De Filippo. «Si tratta di un provvedimento che cambia le cose, frutto di un lavoro lungo e faticoso - rileva De Filippo in una nota - costruito insieme a medici, ricercatori, responsabili delle associazioni che rappresentano le migliaia di persone colpite da questa sindrome. Attraverso questa norma lo Stato potrà fornire le prime risposte grazie all'inserimento nei livelli essenziali di assistenza dei trattamenti per l'autismo. È un provvedimento moderno perchè oltre al miglioramento delle condizioni di vita, guarda all'inserimento nella vita sociale delle persone con disturbi dello spettro autistico. Grazie a questa norma arriva l'aggiornamento delle linee guida per prevenzione, diagnosi e cura, l'incentivazione alla ricerca».
Oggi, conclude il sottosegretario, «il Servizio Sanitario Nazionale compie decisamente un passo avanti di cui siamo molto orgogliosi».

«Esprimo grande soddisfazione per l'approvazione in sede deliberante, al Senato, del provvedimento sull'autismo. Le famiglie non saranno più sole e potremo intervenire meglio e in maniera articolata nel sostegno alle persone affette da disturbo dello spettro autistico». Lo afferma in una nota, la senatrice del Pd Emilia De Biasi, presidente della commissione Sanità del Senato, dopo l'approvazione in sede deliberante del provvedimento sull'autismo.
«È stato un lavoro collegiale, di tutto il Parlamento, - prosegue - in tempi non comuni, e anche il Governo, che ringrazio, ha dato il suo importante contributo. Si tratta di una legge quadro e quindi avremo modo di sostenere, con le risorse umane e finanziarie disponibili a legislazione vigente,
nei livelli essenziali di assistenza, le politiche attive in - conclude De Biasi - è stato un grandissimo orgoglio, presiedere una commissione, che è stata
così determinante e convinta di questo provvedimento, anche al di là degli schieramenti politici. È un messaggio importante per riavvicinare le istituzioni ai cittadini».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X