Domenica, 17 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Salvini punta alla conquista del Sud, tour anche in 15 comuni siciliani
LEGA NORD

Salvini punta alla conquista del Sud, tour anche in 15 comuni siciliani

ROMA. Punta sempre di più alla conquista del Sud, Matteo Salvini. La prossima settimana sarà in Puglia e dopo un paio di incontri a Roma, tra i quali la visita nel quartiere Garbatella, punta sulla Sicilia dove sarà in ben 15 comuni. Sì perchè è proprio lì che il movimento Noi con Salvini, lista nata per sfondare al centro e al sud, ha il suo «banco di prova» ed è lì che in vista delle comunali schiererà un proprio candidato con il proprio simbolo in 13-15 comuni sui 53 che vanno al voto.

La prova «è difficile», ammette Angelo Attaguile, responsabile per il Sud del movimento, «ma se noi riusciamo a prendere un 5% vuol dire che alle nazionali raggiungeremo il 20%». L'elenco definitivo si chiuderà a stretto giro ma, quel che già si sa, è che il leader leghista, che oggi già scommette su una sua vittoria alle elezioni «nel 2016 e non nel 2018», punta su molti giovani, la gran parte al debutto in politica. Ci sarà il maresciallo della Marina che salva i profughi, l'ex grillino esponente dell'antiracket che ha subìto un grave lutto a causa della mafia. E per sostenerli Salvini annuncia il suo tour.

La prima «tappa» è la Puglia dove si corre per le regionali e per la candidata Poli Bortone. «Domenica e lunedì sarò a Lecce, Bari, Foggia - ha spiegato il leader della Lega - Lunedì sera ho due incontri a Roma e martedì e mercoledì saremo in Sicilia, in almeno 15 comuni e magari torneremo anche a Mineo dove da mesi c'è una interrogazione della Lega sulla mancanza di trasparenza del più grande business sugli immigrati che c'è in Europa».

Non è stato facile piazzare in Sicilia le liste «Noi con Salvini».

«Appena i candidati venivano con noi, gli avversari sia di destra che di sinistra li invitavano a ritirare le liste, a Milazzo ne sono state ritirate quattro, dieci ad Augusta», racconta Attaguile. Quel che è certo è che Salvini avrà i suoi candidati sindaci in alcuni del comuni più popolosi. Il suo tour, sulle orme di Garibaldi, inizierà a Milazzo dove il candidato sindaco è Giuseppe Pino, operatore turistico e titolare di un hotel. Poi si va a Marsala, dove ci sarà il maresciallo dell'Aeronautica Antonio Armato. Nel paese del governatore Crocetta, Gela, in campo con Salvini ci sarà Antonio Giudice, ex grillino presidente dell'associazione antiracket.

«La mafia incendiò l'auto del padre e la mamma ne morì di crepacuore», spiega Attaguile. Ad Augusta, invece, ci sarà Luca Cantarella, il maresciallo della Marina che presta soccorso agli immigrati clandestini che Salvini vorrebbe non partissero dai loro paesi di origine. E ancora, alle porte di Palermo, a Villabate, 30mila abitanti, ci sarà Paolo Corrao. Ci sono, poi, i comuni, dove Noi con Salvini sarà presente con liste civiche fino ad assicurare la partecipazione in quasi tutti i 53 comuni che vanno al voto. «È un banco di prova difficile, lo sappiamo bene - dice il responsabile per il Sud - a Milazzo ci sono 800 candidati come consiglieri comunali. Ma è un test per le nazionali e noi ci crediamo davvero».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X