Sabato, 28 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Stipendi agli “esterni” dei gruppo Ars, 800 mila euro da recuperare

Stipendi agli “esterni” dei gruppo Ars, 800 mila euro da recuperare

Il Collegio dei questori ha ipotizzato di ridurre a 200mila euro le spese per i servizi e il funzionamento dei gruppi. La seconda ipotesi è attingere ai fondi di riserva
Sicilia, Politica

PALERMO. Per pagare gli stipendi del personale esterno dei gruppi parlamentari, i cosiddetti 'contratti in essere', il Collegio dei questori, riunitosi assieme ai dirigenti della ragioneria dell'Ars, ha ipotizzato di recuperare 800 mila euro dal capitolo sulle spese per i servizi e il funzionamento dei gruppi, che da un milione di euro verrebbe così ridotto a 200 mila euro. Ma ci sarebbe anche una seconda ipotesi: recuperare gli 800 mila euro dai fondi di riserva, pari a 1,3 milioni di euro. La questione sarà affontata dal prossimo Consiglio di presidenza, anche perchè tra i questori non ci sarebbe unanimità sulla soluzione da seguire.    
Il problema degli 'esteri' è sorto con l'approvazione della legge sulla spending review, in vigore dal primo gennaio di quest'anno, e della 'finestra' concessa dalla norma che ha permesso di 'salvare' i contratti in essere. Sebbene il Consiglio di presidenza avesse deliberato, a fine febbraio 2013, che i gruppi avrebbero dovuto uniformarsi alle rendicontazioni previste dal decreto Monti, i gruppi parlamentari (tranne Pd e Pid-Fi) hanno assunto alcuni collaboratori con le risorse del contributo unificato, che pero', a partire dal primo gennaio, non puo' essere utilizzato per assumere personale, come predeve la legge sulla spending review, che ha fatto proprio il decreto Monti, che tra l'altro ha ridotto i fondi: da 2.400 a 600 euro per ogni deputato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X