Mercoledì, 19 Giugno 2019

Rispuntano i soldi per teatri, enti e famiglie indigenti

Ripristinati i fondi tagliati nel bilancio. Ecco chi riceverà i soldi della Regione. Resta a secco il Cerisdi di Palermo
Sicilia, Politica

PALERMO. Gran parte dei fondi che erano stati tagliati nel bilancio sono stati recuperati con la Finanziaria. Stratagemma tecnico con cui il governo ha cancellato la spesa blindata (triennale) e ha agito con misure più elastiche. Mentre un’altra norma precisa che verrà creato un fondo da 25 milioni con cui finanziare parte degli enti che attingevano alla cosidetta Tabella H (36 milioni) ora soppressa: sarà un successivo decreto di Crocetta a indicare quali enti riceveranno i contributi, a patto di inserire nei Cda uomini della Regione per controllare la gestione.
Nel lungo elenco di nuove uscite allegato alla manovra depositata da Crocetta spiccano i fondi per i corsorzi di bonifica che riceverenno 45 milioni di euro. Ma anche i 18 milioni per l’Esa (l’Ente sviluppo agricolo) e i 17 milioni per l’Irsap che ha sostituito i consorzi Asi. Agli Enti regionali per il diritto allo studio universitario vanno 16 milioni e 800 mila euro. Dodici milioni invece all’Arpa, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. Mentre restano a secco altre istituzioni come il Cerisdi. Altri dettagli sul documento finanziario sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X