Venerdì, 03 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Donne in piazza contro lo spiking e gli stupri nelle discoteche
GRAN BRETAGNA

Donne in piazza contro lo spiking e gli stupri nelle discoteche

Boicottati locali e pub. Crescono i casi di droga iniettata con aghi
Sicilia, Mondo
Una discoteca.ANSA/FILIPPO VENEZIA

Stop allo spiking e agli stuori in discoteca: molte donne - l'Independent parla di migliaia - hanno protestato la scorsa notte in alcune città universitarie della Gran Bretagna come Bristol, Birmingham e Nottingham, e hanno deciso di boicottare discoteche, locali notturni e alcuni pub aperti la notte contro il fenomeno della somministrazione di droga a vittime inconsapevoli che poi vengono stuprate.

Una pratica, che finora riguardava i drink, recentemente resa ancora più allarmante dall'uso di siringhe o comunque di aghi, conficcati nelle gambe o nella schiena, che iniettano la droga e stordiscono le vittime mentre ballano o comunque sono nella folla, in un Paese nel quale il distanziamento sociale non è più praticato.

Il fenomeno, scrivono i media, sta aumentando con il ritorno dei giovani alla vita accademica in presenza e alla vita notturna dei centri universitari.

   La polizia a livello nazionale ha registrato almeno 198 casi confermati di 'spiking' di bevande alcoliche e altri 24 tramite l'uso di aghi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X