Sabato, 18 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Esplode un impianto chimico a Leverkusen: un morto e nube nera in cielo, cittadini barricati in casa
GERMANIA

Esplode un impianto chimico a Leverkusen: un morto e nube nera in cielo, cittadini barricati in casa

Una esplosione si è verificata stamattina in un impianto chimico di Leverkusen, in Nordreno Vestfalia, in Germania. Sarebbe interessato un impianto di incenerimento di rifiuti pericolosi nel quartiere di Buerrig, riferisce l’emittente Rtl. Le cause per il momento sono ignote ma agli abitanti è stato chiesto di tenere chiuse porte e finestre. La protezione civile ha classificato l’evento come «altamente pericoloso».

Secondo la polizia di Colonia, l’esplosione ha provocato un morto e diversi feriti, tra cui quattro in gravi condizioni. Un tratto dell’autostrada A1 è stata chiusa al traffico. L’esplosione è avvenuta poco prima delle 10 di stamattina, ha reso noto l’azienda responsabile del sito, Currenta.

Massima allerta per rischio chimico dopo la violenta esplosione. L’ufficio federale tedesco per la protezione civile e l’assistenza ai disastri ha classificato l’esplosione come «una minaccia estrema» e ha chiesto ai residenti di rimanere in casa e di tenere chiuse porte e finestre. Sono state chiuse al traffico l’autostrada e alcune strade vicine.

L’esplosione ha risuonato in tutto la città fino alla vicina Bergisch Gladbach. Un’enorme colonna di fumo nero e fiamme si è alzata dall’impianto. Diverse «sostanze tossiche» sono smaltite nell’impianto, riferisce l’emittente Rtl, e questo rende pericoloso per la popolazione trovarsi all’aperto. Numerose unità dei vigili del fuoco stanno lavorando per riportare la situazione sotto controllo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X