Venerdì, 04 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Coronavirus, la Germania e la Francia in lockdown per almeno un mese
IN EUROPA

Coronavirus, la Germania e la Francia in lockdown per almeno un mese

coronavirus, Sicilia, Mondo
epa08753235 People at Alexanderplatz square in Berlin, Germany, 17 October 2020. Federal government and the prime ministers of the federal states met on 14 October and discussed the restrictions against the coronavirus (COVID-19). The new measures lowered the threshold such as an extended mask requirement, curfew hours in restaurants and bars, and stricter participant limits for private parties in case the number of infections increases. EPA/OMER MESSINGER

Da lunedì 2 novembre in Germania entrerà in vigore, per quattro settimane, un "lockdown soft" su tutto il territorio nazionale. Lo ha annunciato la cancelliera Angela Merkel al termine del vertice in videoconferenza con i governatori dei Laender.

Tra le misure, la chiusura di ristoranti e bar, ma anche di palestre, studi cosmetici, cinema e teatri. Non solo: in pubblico potranno incontrarsi soltanto dieci persone di due nuclei familiari, mentre sono annullati tutti gli eventi pubblici e le feste.

Rimangono invece aperte le scuole, gli asili, tutte le attività commerciali e i parrucchieri. Per quel che riguarda il calcio, le partite della Bundesliga torneranno ad essere disputate a porte chiuse. Sì alle cerimonie religiose, ma nell’assoluto rispetto di precise regole di sicurezza sanitaria.

Non solo in Germania. "Il lockdown nazionale in Francia rimarrà in vigore fino al primo dicembre": lo ha reso noto il presidente francese Emmanuel Macron, spiegando le misure anti-Covid. "Restate a casa, rispettate le regole", ha aggiunto il presidente. "La riuscita dipenderà da senso responsabilità di ciascuno. Dobbiamo resistere, ciascuno al proprio posto: dando vita a un dibattito ma senza dividerci. Avremo bisogno di una nazione unita e solidale. Solo così riusciremo a superare questa battaglia: insieme a uniti. Dobbiamo coltivare la speranza di poter festeggiare in famiglia il Natale: l’obiettivo è ridurre i contagi, da 40 mila a 5 mila e ridurre i ricoverati in ospedale e terapia intensiva".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X