Giovedì, 15 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Pakistan, l'ambasciata italiana salva 16enne dal matrimonio forzato con il cugino di 10 anni
LA STORIA

Pakistan, l'ambasciata italiana salva 16enne dal matrimonio forzato con il cugino di 10 anni

Su richiesta dell’ambasciata italiana in Pakistan, la polizia di Gujrat, nell’Est del Paese, ha salvato una 16enne da un matrimonio forzato. Lo racconta il sito pakistano - di lingua inglese - Dawn. La famiglia di Isra Khan viveva a Cravelcore, in provincia di Bologna, prima di fare rientro in Pakistan. Qui, nel villaggio di Nagrianwala, tre settimane fa Isra è stata costretta dal padre a sposare un cugino di soli 10 anni.

Tuttavia, la ragazza è riuscita in qualche modo a informare l’ambasciata italiana a Islamabad della sua situazione, scrive il sito. La rappresentanza diplomatica ha quindi informato le autorità del ministero degli Affari esteri pakistano e la polizia di Gujrat, condividendo i dettagli di contatto di Isra.

Secondo il rapporto presentato dall’agente di polizia distrettuale Syed Touseef Haider al ministero degli Affari esteri la scorsa settimana, la ragazza ha raccontato alla polizia di Kunjah che suo padre l’aveva costretta a sposare suo nipote di soli 10 anni. Ha dichiarato che quando ha rifiutato la proposta, la sua famiglia ha minacciato di ucciderla. Per questo, la giovane ha chiesto di tornare in Italia poichè subiva minacce di morte e non voleva sposarsi contro la sua volontà.

Da allora, Isra è sotto protezione in un luogo sicuro sotto tutela del governo pakistan, in attesa del permesso di poter lasciare il Paese. I suoi documenti di viaggi erano stati distrutti dalla sua famiglia. AGI

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X