Sabato, 11 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo George Floyd: arrestata la figlia del sindaco di New York, scontri davanti alla Casa Bianca
L'AMERICA BRUCIA

George Floyd: arrestata la figlia del sindaco di New York, scontri davanti alla Casa Bianca

minneapolis, George Floyd, Sicilia, Mondo
Scontri tra manifestanti e polizia

Brucia ancora l'America nonostante la mobilitazione della guardia nazionale in una decina di Stati e il coprifuoco in almeno 25 città, la protesta per la morte dell'afroamericano George Floyd per mano della polizia si allarga e coinvolge le star dello sport e anche uno spot della Nike.

Tensione davanti alla Casa Bianca, dove si sono verificati tafferugli tra la polizia e i manifestanti. Sfidando il coprifuoco, i dimostranti sono rimasti in zona e ogni tanto tornano a fronteggiare gli agenti schierati in linea con scudi e manganelli. I poliziotti hanno usato diverse volte i lacrimogeni, i gas urticanti e le granate stordenti per disperdere la folla. Alcuni manifestanti hanno acceso diverso roghi e danneggiato alcuni edifici

Nuova, imponente manifestazione di protesta anche a New York. Migliaia di persone sono scese in piazza, in particolare a Manhattan e a Brooklyn. Sono già stati registrati alcuni momenti di tensione e un'auto è stata bruciata vicino a Union Square, ma non sono stati segnalati incidenti particolari per ora.

E oggi c'è una nuova vittima: un uomo è stato ucciso in una sparatoria con la polizia a Louisville, nel Kentucky. La sparatoria è avvenuta poco dopo mezzanotte, un’ora dopo l’imposizione del coprifuoco. Secondo la prima ricostruzione, gli agenti di polizia locale e la Guardia nazionale tentavano di disperdere un raduno in un parcheggio fuori da un negozio di alimentari quando sono partiti spari dalla folla. Nella risposta al fuoco, è morta una persona. Il capo del dipartimento di polizia metropolitana di Louisville, Steve Conrad, ha riferito ai media locali che diverse persone sono state interrogate.

Intanto, spunta la notizia che Chiara de Blasio, la figlia 25/enne del sindaco di New York, è stata arrestata sabato sera in una protesta a Manhattan per la morte di George Floyd. Lo scrive il New York Post, citando le forze dell'ordine. La giovane è finita in manette dopo che la polizia ha dichiarato illegale un assembramento tra la 12esima strada e Broadway, dove erano scoppiati alcuni tafferugli ed erano state bruciate auto delle forze di sicurezza.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X