Mercoledì, 25 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Terremoto di magnitudo 5.3 a Zagabria, crollano parti di edifici: scossa avvertita anche in Italia
SISMA

Terremoto di magnitudo 5.3 a Zagabria, crollano parti di edifici: scossa avvertita anche in Italia

terremoto, zagabria, Sicilia, Mondo
Foto da Twitter

Una scossa di terremoto di magnitudo 5.3 è stata registrata alle 5:24 ora locale (le 6:24 in Italia) a Zagabria, capitale della Croazia. Secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) e del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro a Kasina, insediamento nel nordest della città di Zagabria.

Il terremoto ha provocato ingenti danni nella città: è quanto emerge dalle foto e dai video pubblicati online dai media locali. Le immagini mostrano palazzi gravemente danneggiati, auto distrutte dalle macerie degli edifici e strade coperte di calcinacci.

La scossa ha provocato il crollo parziale di una delle due guglie della cattedrale di Zagabria, uno dei simboli più conosciuti della capitale del Paese. La guglia è caduta sul tetto della sede arcivescovile, che ha subito danni maggiori della stessa chiesa. All’interno della cattedrale è scoppiato anche un piccolo incendio, subito domato. «La sede arcivescovile è molto danneggiata, nella cattedrale non è permesso entrare, stiamo aspettando gli ingegneri per una loro prima verifica, siamo in stato di shock totale», ha detto il rettore della cattedrale di Zagabria, mons. Josip Kuhtic.

Il quotidiano Vecernji parla anche di danni all'ospedale di Rebro. Molti residenti sono scesi in strada. Per ora non si hanno notizie di feriti o vittime.

La scossa è stata avvertita nettamente anche a Pesaro. Molte persone che stavano dormendo si sono svegliate. Non ci sono danni. E il terremoto, come riporta una nota della Protezione civile Fvg, si è verificato a 187 chilometri di distanza ad est dal comune di San Dorligo della Valle (Trieste). La scossa è stata registrata a una profondità di 15 chilometri ed è stata avvertita in alcune località del Friuli Venezia Giulia.

Una seconda scossa, questa volta di magnitudo 4.6, poco dopo le 6:00 ora locale: lo rende noto l'istituto geologico statunitense Usgs sul proprio sito. L'epicentro del sisma è stato localizzato 4 km a sudovest di Kasina, solo un km di distanza dall'epicentro del primo sisma. Entrambi si sono verificati a 10 km di profondità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X