Mercoledì, 21 Agosto 2019
COPENAGHEN

Danimarca, centinaia di bimbi abusati in case famiglia statali: la premier si scusa

La premier danese Mette Frederiksen ha chiesto ufficialmente scusa alle centinaia di vittime di abusi compiuti in 19 case famiglia statali dal 1945 al 1976. Lo riporta la Bbc. Si tratta di uno dei più grandi scandali nella storia della Danimarca e per anni attivisti e vittime hanno chiesto allo stato di ammettere le sue colpe.

Per 32 anni i bambini ospiti di tante case famiglia in tutto il Paese furono picchiati e abusati sessualmente. La premier socialdemocratica ha ospitato oggi nella sua residenza di Marienborg decine di vittime. Molti erano commossi, in lacrime. "Queste scuse per noi valgono tantissimo", ha detto uno di loro, Arne Roel Jorgensen, oggi 68enne, la vita rovinata dai tanti abusi subiti.

Lo scandalo emerse per la prima volta grazie a un documentario televisivo nel 2005 che rivelò verità scioccanti. Venne fuori addirittura che lo psichiatra di una di queste case famiglia aveva testato sui bambini alcune droghe, tra le quali l'LSD. Molti di loro sono poi diventati tossicodipendenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X