Mercoledì, 30 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Il Marocco non passa all'ora legale ma computer e smartphone sì: disagi nel Paese
MEDIORIENTE

Il Marocco non passa all'ora legale ma computer e smartphone sì: disagi nel Paese

Il Marocco non aggiorna le lancette degli orologi con l’arrivo dell’ora legale. Ma orologi, telefonini e computer si aggiornano in automatico. Un’ora in più che disorienta e benché sia domenica, complica la vita quotidiana. Treni che partono in orario e passeggeri che arrivano in ritardo, saracinesche che si alzano prima del dovuto.

Alcune moschee, per non sbagliare, hanno fatto due volte l'appello alla prima preghiera mattutina, il 'fajre'. Dal 28 ottobre l’esecutivo marocchino guidato da Saaladdine El Othmani, ha stabilito per decreto che in Marocco non ci sarà più ora legale.

La decisione ha fatto discutere e crea malumori, soprattutto nella scuola, ma non ci sono stati ripensamenti. Le lancette ferme a GMT+1 non dovranno più essere spostate in avanti o indietro, tranne che nel periodo di Ramadan. Il mese sacro dell’Islam, che quest’anno cade a maggio, crea una situazione particolare e per questo, di fatto, sospende la decisione governativa togliendo l’ora in più e riportando il Marocco ai parametri GMT, per arrivare un’ora prima all’interruzione del digiuno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X