Lunedì, 19 Agosto 2019
WASHINGTON

Dazi Cina, Trump rinvia l'inizio degli aumenti: "Abbiamo fatto progressi"

Donald Trump ha annunciato che estenderà la scadenza del primo marzo per l'aumento dei dazi dal 10 al 25% su 200 miliardi di dollari di prodotti 'made in China'. Il presidente degli Stati Uniti Trump parla di sostanziali progressi con la Cina al tavolo dei negoziati e conferma che si lavorerà ad un vertice col presidente cinese Xi Jinping nella Casa Bianca d'Inverno di Mar-a-Lago, in Florida.

"Abbiamo fatto progressi su questioni importanti e strutturali come la protezione della proprietà intellettuale, il trasferimento di tecnologie, l'agricoltura, i servizi e i cambi", scrive Trump su Twitter.

Le Borse cinesi intanto chiudono in rally per l'ottimismo del presidente Usa Donald Trump sul negoziato commerciale con la Cina: l'indice Composite di Shanghai vola del 5,60% (passo più ampio da luglio 2015), a 2.961,28 punti mentre quello di Shenzhen balza del 5,42% (a 1.557,27) e torna positivo da inizio anno. Il tycoon estenderà la scadenza del 1 marzo per l'aumento dei dazi dal 10 al 25% su 200 miliardi di dollari di beni 'made in China' parlando di "sostanziali progressi" (lo ha fatto anche la delegazione cinese) confermando la volontà di un vertice con Xi Jinping a Mar-a-Lago.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X