Lunedì, 22 Aprile 2019
IL VIAGGIO APOSTOLICO

Cile, le lacrime di Papa Francesco all'incontro con le vittime dei preti pedofili

SANTIAGO DEL CILE. "Il Santo Padre Francesco ha incontrato oggi nella Nunziatura Apostolica di Santiago del Cile, dopo il pranzo, un piccolo gruppo di vittime di abusi sessuali da parte di preti". L'annuncio è venuto in serata, a Santiago, da parte del direttore della Sala stampa vaticana, Greg Burke, alla fine della prima intensa giornata del viaggio del Pontefice in Cile.

"L'incontro - ha spiegato Burke - si è svolto in forma strettamente privata. Nessun altro era presente: solamente il Papa e le vittime. E questo perché potessero raccontare le loro sofferenze a Papa Francesco, che li ha ascoltati e ha pregato e pianto con loro".

Dopo che negli incontri della giornata, sia quello con le autorità del Paese al Palazzo della Moneda sia quello con il clero nella cattedrale di Santiago, papa Bergoglio aveva espresso pubblicamente il suo "dolore" la sua "vergogna" e la richiesta di "perdono" per lo scandalo pedofilia che ha fortemente screditato la Chiesa cilena - ribadendo tali concetti anche in un tweet - si è appreso dunque che il Pontefice ha anche rispettato una delle attese della vigilia, cioè che avrebbe incontrato delle vittime di preti pedofili.

Alle domande dei giornalisti, durante un briefing con la stampa a Santiago, Burke non ha fornito ulteriori elementi sull'incontro, né su quante fossero esattamente le vittime di abusi nel "piccolo gruppo" incontrato dal Papa, né di che sesso fossero, né in quali particolari casi di pedofilia siano state coinvolte.

Ha solo specificato che l'incontro è durato circa mezz'ora. Intanto sono continuate le polemiche, e le proteste dei gruppi di vittime, contro la presenza, prima alla messa del Papa al Parco O'Higgins poi all'incontro con i vescovi nella cattedrale di Santiago, del contestato vescovo di Osorno, mons. Juan Barros, di cui parte dei fedeli esige rimozione a causa dei passati legami col sacerdote Fernando Karadima, sospeso a vita dalla Chiesa per i suoi abusi sessuali su minori.

Il vescovo Luis Fernando Ramon Perez, ausiliare di Santiago e coordinatore nazionale del viaggio papale, ha però ricordato stasera che Barros è tuttora il vescovo in carica di Osorno, quindi era normale che fosse presente ai previsti appuntamenti del Pontefice.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X