Mercoledì, 11 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
GRAN BRETAGNA

Attentato a Londra, May: "Arrivano i militari nelle strade"

LONDRA. Un dispiegamento di militari al fianco e in sostituzione della polizia nel pattugliamento dei luoghi sensibili. E' la misura scattata in Inghilterra, nell'ambito dell'operazione Tempora. Ad annunciarla ieri è stata la premier Theresa May, dopo l'attentato della metropolitana.
Un provvedimento entrato in vigore parallelamente alla decisione di elevare il livello di allerta, da "severo" a "critico", il più  grave nella scala dei rischi, che presuppone la possibilità di nuovi attacchi «imminenti».

La premier britannica ha spiegato che la decisione iniziale di mantenere il livello di allerta nazionale al livello "severo" era soggetta comunque a revisioni, ed è stata modificata ieri sera sulla base di un successivo esame dell’organismo indipendente predisposto a fare questo tipo di valutazioni.
Theresa May ha aggiunto che il piano Tempora è una strategia ampiamente prevista e che viene ora attuata parzialmente. Si tratta di una risposta «proporzionata» alla situazione attuale, ha sottolineato May, indicando che l’obiettivo è rassicurare la popolazione. La premier conservatrice ha infine invitato la gente a continuare a portare avanti normalmente le sue attività a Londra e nel resto del Paese, ma anche a essere «vigile e cooperare con la polizia».

A commentare l'attentato di Londra è stato anche Donald Trump. Il presidente degli Stati Uniti ha annunciato che chiamerà il primo ministro Theresa May e ha definito l'attentato «una cosa terribile». Il terrorismo, ha aggiunto, «continua e dobbiamo essere molti intelligenti e molto, molto duri, forse non lo siamo stati abbastanza».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X