Martedì, 07 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Venezuela, donne in protesta contro la repressione: senza uomini nè armi
SABATO

Venezuela, donne in protesta contro la repressione: senza uomini nè armi

proteste, Venezuela, Sicilia, Mondo
Proteste in Venezuela

CARACAS. Lilian Tintori, moglie del leader oppositore venezuelano Leopoldo Lopez, ha annunciato che sabato prossimo si svolgerà «una protesta di sole donne, senza uomini e senza armi», vestite di bianco e con un fiore in mano, per chiedere che «cessi la repressione e si restituisca la democrazia nel nostro paese».

In una conferenza stampa, Tintori - insieme a dirigenti femminili e spose di prigionieri politici - ha denunciato che la repressione della protesta si sta indurendo nel paese. «Ieri abbiamo contato 400 feriti, oggi altri 30 solo all’Università. Ieri hanno ucciso un ragazzino di 17 anni, ci sono più di 160 prigionieri politici. Ora basta!», ha esclamato.

La moglie di Leopoldo Lopez si è rivolta direttamente al ministro della Difesa, Vladimir Padrino Lopez, a cui ha chiesto: "Ordinerai di sparare anche contro le donne? Lascerai che Maduro ti faccia sporcare di sangue l’uniforme? Hai un’ultima possibilità questo sabato, non sprecarla».

«Ai militari della Guardia Nazionale diciamo: scendete dai blindati, deponete le armi e abbracciate le vostre donne, le vostre madri, le vostre mogli. Basta sparare, basta uccidere, basta con la paura e la violenza», ha aggiunto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X