Lunedì, 09 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
AMBIENTE

Clima, l'Australia ratifica l'Accordo di Parigi

SYDNEY. Il governo conservatore australiano ha annunciato oggi la ratifica dell'accordo sul clima di Parigi, riaffermando l'impegno preso, anche se il presidente eletto degli Usa Donald Trump dovesse dare seguito alla minaccia di abolire le misure di riduzione delle emissioni promesse da Barack Obama lo scorso dicembre.

Diventano così 104 su 196 le nazioni presenti a Parigi che hanno ratificato l'accordo, entrato in vigore venerdì scorso e mirante a mantenere gli aumenti di temperatura sotto i 2 gradi, con un obiettivo di 1,5 gradi.

«Quando l'Australia prende un impegno verso un accordo globale lo mantiene, ed è quello che stiamo facendo», ha detto il primo ministro Malcolm Turnbull nel dare l'annuncio. «È chiaro che la Conferenza di Parigi ha segnato una svolta», ha aggiunto. «L'adozione di una strategia comprensiva ha galvanizzato la comunità internazionale spronandola verso un'azione globale».

L'annuncio di Canberra coincide con la partenza della ministra degli Esteri Julie Bishop e del ministro dell'Ambiente Josh Frydenberg per la 22/a Conferenza Onu sul cambiamento climatico a Marrakech in Marocco in cui leader nazionali e delegazioni si riuniscono per discutere l'attuazione dell'accordo sul clima raggiunto lo scorso anno a Parigi. E la ratifica dell'Australia darà sostegno ai negoziatori sul clima riuniti a Marrakech, molti dei quali scioccati dall'elezione di un presidente Usa che nega il cambiamento climatico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X